Alessandro Mura

Due giorni fa si è allontanato con i figli di 8 e 10 anni. Da allora, non si hanno più notizie di Alessandro Mura, originario di Assemini, in Sardegna. A darne notizia l’UnioneSarda. I famigliari hanno immediatamente lanciato l‘allarme sui social, mentre cresce di ora in ora l’apprensione di tutto il paese e degli amici.

Dov’è Alessandro?

“Aiutateci a trovarlo, i genitori sono disperati”, scrivono gli amici sui social, e chiedono di rivolgersi immediatamente ai carabinieri se in possesso di informazioni utili alle indagini. Intanto, è già partita la denuncia formale da parte dei parenti e si stanno organizzando le ricerche su tutto il territorio.

A quanto sembra, Alessandro stava attraversando un periodo difficile. L’uomo è scomparso insieme ai suoi due figli piccoli, che hanno appena 8 e 10 anni.

Nel 2018 sono scomparse quasi 5mila persone in più

Secondo l’ufficio del commissario straordinario del governo per le persone scomparse, nel 2018 sono scomparse 4.723 persone in più rispetto al 2017. I ritrovamenti, però, sono aumentati del 16%. Dal 1974 (anno di avvio delle statistiche in materia) al 31 dicembre 2018, le persone scomparse in Italia sono 229.687 di cui ne sono state rintracciate 171.974.

Missing

(Immagine generica)

Aumentano i ritrovamenti

Il computo include cittadini italiani e stranieri e, nonostante l’ufficio definisca questo fenomeno “assolutamente sconvolgente”, i ritrovamenti dal 31 dicembre 2018 sono del 74,4%, contro il 57,8% del 2017. A capo la Sicilia, con 16.635 ricercati. Aggiunge l’ufficio:“La scomparsa di una persona è anche un fenomeno sociale. Le conseguenze e le responsabilità vanno, pertanto, ricondotte a vari livelli. Per questo motivo, nella riduzione del fenomeno assume grande importanza la prevenzione, così come la sensibilizzazione, l’attenzione della comunità e il sostegno alle famiglie e ai ragazzi.

In particolare, la scuola diventa settore privilegiato per la prevenzione”.

In Italia scompare una persona all’ora

 In media, si calcola che in Italia, scompaia una persona all’ora, come se pian piano una città intera si svuotasse. Solo nel 12% dei casi si può parlare di allontanamento volontario. Per questo, negli ultimi anni, si è votato per l’introduzione dell’obbligo di immediato avvio delle indagini, il consolidamento del ruolo dell’Ufficio del Commissario per le persone scomparse e il coinvolgimento delle Associazioni dei parenti e dei media.

L’obiettivo comune è accorciare i tempi di ricerca, spesso fondamentali.

Nasconde la madre morta per mesi in casa e poi si uccide

Immagine di repertorio