Corinaldo-il-video-della-tragedia

Nella notte tra il 7 e l’8 dicembre, nella calva che fuggiva dalla discoteca Lanterna Azzurra, hanno perso la vita 5 ragazzi e una donna, madre di 4 figli. Tra quei minorenni c’era anche Asia, appena 14 anni, è lei che il padre ha trovato sdraiata sull’asfalto, al momento di riconoscerla.

Il racconto del padre

Quella sera Luca Nasoni ha sperato fino all’ultimo che a sua figlia non fosse successo nulla, quando è arrivato di fronte alla discoteca, i corpi erano appoggiati sull’asfalto, perché le famiglie potessero riconoscerli. “L’ho guardata, mi pareva lei ma per un attimo ho dubitato. La morte cambia l’espressione, mistifica, sfigura.

Ho dovuto guardare i vestiti per essere sicuro. Ho visto un papà andare via senza aver riconosciuto sua figlia fra le vittime“, racconta ora al Corriere della Sera. “Mi sono tolto la sciarpa ne ho fatto un cuscino e gliel’ho messo sotto la testa. Non volevo che fosse scomoda“, ha aggiunto. Asia è stata portata via da quella discoteca all’alba, quando erano passate ormai ore dalla tragedia.

sfera ebbasta

Una delle fotografie scattate dai Vigili del Fuoco fuori dalla Lanterna Azzurra dopo la tragedia

Tutti gli articoli su Corinaldo

Un dolore atroce

Quando ho saputo che la mia Asia era morta mi sono sentita svuotata… Ho creduto che mi si spezzasse fisicamente il cuore.

Ho chiesto dei calmanti perché volevo dormire, soltanto dormire“, ha raccontato ancora Daniela, la mamma di Asia. Lei non ha mai visto quei video terribili in cui si vedono i giovani impauriti che tentano la fuga, e alla fine anche il momento in cui cede la balaustra. Poi hanno dovuto affrontare anche la difficoltà di dirlo ai due fratellini di Asia, tutti e due più piccoli, Manuel, 10 anni, e Christian, appena 9. “Voglio ricordarla da vezzosa mentre si scatta un selfie oppure mentre chatta con mia madre che adorava, non quella notte con la mia sciarpa sotto la testa“, ha detto infine il papà.

corinaldo vigili