Elena, scomparsa da Pioltello a 14 anni: dice di essersi allontanata volontariamnete ma per i genitori non è vero

A un mese e mezzo dalla sua scomparsa, Elena Petriu è tornata a casa dai suoi genitori. Non si avevano più tracce di lei dal 14 gennaio scorso. Ora la 14enne di Pioltello ha ammesso ai carabinieri di essere scappata volontariamente con il suo ragazzo.

La ricerca disperata dei genitori

Elena è scomparsa il 14 gennaio, era uscita dalla sua casa a Pioltello per recarsi, come ogni mattina, a scuola. I genitori l’hanno cercata sin dal primo momento. Durante le ricerche hanno ricevuto delle telefonate minacciose e intimidatorie. A seguito delle quali, i coniugi Petriu hanno deciso di rivolgersi ai carabinieri.

Così hanno scoperto che a chiamarli era stato lo zio del ragazzo di Elena. Disperati, il padre e la madre della ragazza, si sono rivolti anche alla trasmissione Chi l’ha visto?. Dopo la puntata hanno ricevuto altre telefonate, in una delle quali lo zio del fidanzato, tale Marius, diceva che Elena si sarebbe allontanata volontariamente per andare a vivere con il nipote.

Elena Petriu. Fonte: Chi l'ha visto?/Facebook

Elena Petriu. Fonte: Chi l’ha visto?/Facebook

I video in cui Elena Petriu conferma l’allontanamento volontario

A fine gennaio, i genitori della 14enne hanno ricevuto un video, inviato loro da Marius, in cui la ragazza dice di stare bene e di essere andata via di sua sponte.

Video poi mostrato anche durante una puntata di Chi l’ha visto?. Ma i coniugi Petriu non credono alle parole di Elena e continuano a lanciare appelli affinché la figlia possa tornare a casa da loro. La ragazza ha pubblicato alcuni post sulla sua pagina Facebook, risalenti al 22 febbraio, in cui spiega la sua versione dei fatti. Nel primo scrive: “Io amo tantissimo il mio ragazzo e voglio rimanere solo con lui”. Il secondo è un video in cui si rivolge ai genitori dicendo che è scappata con il suo ragazzo, che sta bene, e prosegue: “Vi ho parlato al telefono, non avete fatto altro che insultare me e il mio ragazzo, non avete preso in considerazione quello che vi ho detto io e siete andati in trasmissione a mentire a tutto il mondo che sono scomparsa e che non sapete niente di me.

Sapete con chi sono”.

Un post di Elena Petriu. Fonte: Elena Petriu/Facebook

Un post di Elena Petriu. Fonte: Elena Petriu/Facebook

Il ritorno a casa

Sembra che questa brutta storia si sia conclusa martedì scorso, 26 febbraio. Elena si è presentata dai carabinieri e ha raccontato l’accaduto. Ha confermato di essere andata via di casa per andare a vivere con il fidanzato 19enne. È stato proprio il ragazzo ad accompagnarla in caserma, dichiarando di averla conosciuta sui social e di non essere a conoscenza dell’età di Elena.

I due giovani hanno poi spiegato alle forze dell’ordine che dopo la fuga hanno vissuto tra le province di Pavia, Alessandria e Genova. Di volta in volta hanno trovato luoghi di fortuna dove dormire, come ospedali, case abbandonate e stazioni. Dopo aver rilasciato le testimonianze i ragazzi hanno riabbracciato le loro famiglie, giunte alla stazione dei carabinieri.