marco di lauro

Marco Di Lauro, uno dei boss della camorra più ricercati nel mondo, è stato arrestato da Polizia e Carabinieri vicino Scampia. L’uomo, quarto figlio di Paolo Di Lauro, è stato trovato dopo un femminicidio a Napoli, avvenuto oggi per mano di un affiliato del clan. Una “fibrillazione” che ha permesso agli inquirenti di risalire al nascondiglio di Chiaiano dove il camorrista si nascondeva. Dal 2006 era un ricercato internazionale ed era sfuggito diverse volte alla cattura.

Marco Di Lauro arrestato: era latitante dal 2004

Di Lauro è considerato il secondo latitante più pericoloso dei clan dopo Matteo Messina Denaro.

Il boss 39enne è figlio del fondatore del clan di Secondigliano, ed era ricercato per diversi reati, tra cui associazione di stampo mafioso. È stato trovato in un piano ammezzato di uno stabile in via Emilio Scaglione, pochi chilometri da Scampia. Il questore di Napoli Antonio De Iesu ha spiegato in conferenza stampa: “I più intelligenti, che hanno una visione, cercano di vare un basso profilo nei luoghi. Spesso si è detto che era fuori, a Dubai, ma un boss deve rimanere nel suo territorio“.

Al momento dell’arresto insieme a lui c’era la compagna, come ha dichiarato Ubaldo Del Monaco, comandante provinciale dei Carabinieri.

Il militare ha raccontato che è stato “Catturato a Marianella, mentre era a casa con la compagna, stava mangiando. Non ha opposto alcuna resistenza e un dettaglio che ha colpito è che c’era una particolare attenzione per i gatti“. Nella casa di Di Lauro non sono state trovate armi o grandi quantità di soldi.

Catturato dopo un femminicidio a Napoli

Di Lauro è stato trovato dopo che un affiliato del clan si è costituito in Questura per aver ucciso la moglie, Norina Matuozzo, 33 anni. Un’insolita attività è stata registrata dopo l’interrogatorio dell’uomo, che ha permesso agli inquirenti di risalire all’abitazione del boss.

Il plauso alle forze dell’ordine che hanno eseguito l’arresto è arrivato dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte: “A nome del Governo un sincero ringraziamento alle forze di polizia e all’autorità giudiziaria per la cattura del super latitante della camorra Marco Di Lauro. Un grande lavoro e una straordinaria operazione di squadra“.