de filippi giovanna

Cresciuta dai nonni, Giovanna vuole incontrare il padre, con cui i rapporti sono interrotti da tempo, anche per volontà della compagna dell’uomo. Per questo insieme al compagno Simone è andata a C’è posta per te, dove spera che con l’aiuto di Maria De Filippi possa riallacciare i contatti. Mario, il padre di Giovanna, e Anna, la compagna, smentiscono però il racconto della donna dichiarando che lei menta su tutto e che in passato sia stata problematica con loro.

La storia di Giovanna, abbandonata dal padre

I genitori di Giovanna si separano quando lei è molto piccola e la donna rivede il padre solo quando ha 7 anni.

Purtroppo dura poco, perché poi non riesce più a contattare il padre, Mario, anche per volere della nuova compagna. Secondo Giovanna la volontà di tenerla lontana è dovuta al non volere rompere il nuovo equilibrio familiare. Anna e Mario, infatti, hanno avuto altri figli.

giovanna e simone

Giovanna e Simone

Giovanna racconta la sua infanzia a Maria De Filippi: “Sono 4 anni che non vedo e sento mio padre. Una mia scelta perché mi ero stufata di essere non la figlia di mio padre, ma l’amante, dato che potevo telefonargli solo quando la compagna non era presente. Lei non doveva sentire la mia voce, aveva vietato a mio padre di vedermi e di sentirmi.

Due anni fa, la madre di mio padre non sta bene, stava per morire e mi chiede di andarla a trovare. Io mi presento a casa di mia nonna ma Anna, la compagna di mio padre, mi dice che la mia presenza non era gradita“.

Giovanna, dopo una relazione con un uomo dalla vita poco stabile con cui ha avuto tre figli, incontra Simone, con cui ha un’altro figlio. Quando la donna ha avuto il primo figlio aveva solo 17 anni: “Ho chiesto a mio padre di andare a vivere con lui ma mi ha detto di no, consigliandomi una comunità“, racconta nella lettera.

Una possibilità

Papà sono qui stasera per dirti che ho sbagliato, ti ho dato molti dispiaceri.

Sono stata io stessa a dirti di non cercarmi più ma perché mi sono sempre sentita una ruota di scorta. Tu hai due figli, come lo sono loro lo sono anche io. Ti chiedo di darmi una possibilità“: questa la richiesta di Giovanna al padre Mario.

anna e mario

Anna e Mario

Poi l’appello alla compagna: “Anna ho chiamato mio padre e anche te, ho un ricordo buonissimo di te perché da piccola mi trattavi bene. Quando avevo 13 anni mi sono comportata male con te, so che in fondo non sei cattiva. Come i vostri figli hanno un papà, lo vorrei anche io“.

Anche Simone, con cui è insieme da 10 anni, perora la causa di Giovanna: “Amo Giovanna, abbiamo un figlio ma se la gente me lo chiede dico che ho quattro figli perché per me sono tutti uguali. Prima vengono, i figli poi tutto il resto“.

Mario, il padre: “Per lei non sento niente”

Mia figlia si inventa tante cose“, dichiara Mario, il quale ammette di non ricordarsi nemmeno il compleanno. Interviene anche Anna, che smentisce quanto detto da Giovanna: “Non siamo stati noi a consigliarle la casa protetta. Lo decide lei di andare in comunità. Ha detto al padre che Giuseppe (l’uomo con cui ha avuto tre figli, nda) è violento e potrebbe anche ammazzarlo.

Vuoi che con due figli piccoli mi metto in una situazione del genere? Dopo due giorni da che è scappata dalla casa protetta, ha telefonato a mio marito e le ho parlato io. Mi ha accusato di averla costretta a lasciare Giuseppe“.

maria de filippi

Maria De Filippi

Anche sulla questione di non averle fatto vedere la nonna sul letto di morte, Anna ha una versione diversa: “Ho detto a mia suocera che se voleva Giovanna io mi sarei ritirata e lei ha detto ‘No, voglio te’“. Per Mario un gesto che ha fatto la figlia sarebbe imperdonabile: “Mia madre morta in chiesa, lei viene fa le condoglianze a tutti e a me no.

È stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso“.  L’uomo decide inizialmente di chiudere la busta: “È mia figlia non lo posso negare, ma per lei non sento niente“.

Interviene Maria De Filippi

Queen Mary, dopo aver fatto confrontare Anna e Giovanna, che trovano un punto in comune, tenta di convincere anche Mario: “Alla fine le persone che sono sedute vogliono bene agli altri per questo ce la faccio sempre“. Anche Simone interviene: “L’ho vista soffrire tanto per la promessa del padre. Voglio una promessa da tutti: aprire la busta non per fare contenta Maria De Filippi o il pubblico, ma per la figlia“. Alla fine Mario e Anna riaccettano Giovanna nella loro vita, ma chiedono alla ragazza di cambiare, dopo il suo passato turbolento.