Eva Grimaldi e Imma Battaglia

Mancano pochi mesi ormai: Eva Grimaldi e Imma Battaglia si sposeranno a maggio 2019. Dopo una proposta di matrimonio arrivata l’anno scorso, la showgirl e l’attivista della comunità Lgtb sono pronte a convolare a nozze, dopo quasi 8 anni di relazione. Anche se non si conoscono ancora i dettagli della cerimonia né il luogo in cui sarà celebrata, c’è già grande attesa. Per la prima volta, due donne note al pubblico italiano, si sposeranno.

L’amore all’improvviso

Un amore, come riferisce l’ex del Bagaglino, nato senza preavviso e senza aspettative, dopo mesi di amicizia: Sono sempre stata eterosessuale.

Poi, mi sono innamorata di Imma. Di una persona speciale. Se non avessi incontrato lei, non sarebbe successo. Non potrei mai innamorarmi di un’altra donna”. La Grimaldi, infatti, aveva dichiarato in diretta tv il suo amore per la compagna, durante una puntata de L’Isola Dei Famosi. Eva, concorrente 2017, aveva presentato Imma come sua fidanzata. Famosa ai media era stata però anche la sua lunga relazione con il collega Gabriel Garko e un matrimonio naufragato con l’imprenditore Fabrizio Ambroso. Ora dichiara di aver ritrovato il sorriso e la serenità e di essere pronta ad avere un figlio:“Ora ci piacerebbe avere un figlio o al massimo adottare un bambino profugo”.

Imma ed Eva
Imma ed Eva insieme in un autoscatto\Instagram

Enzo Miccio wedding planner d’eccezione

L’unico dettaglio trapelato in questi giorni è la presenza di un wedding planner d’eccezione e di tutto rispetto: Enzo Miccio. Famoso per il recente programma tv, Miccio promette un matrimonio ad hoc, pensato appositamente per Eva ed Imma:“Sarà un matrimonio che parlerà di Eva e di Imma, del loro amore, del loro percorso come coppia e delle loro passioni.

Un vero e proprio inno alla semplicità e all’amore, senza mai dimenticare l’anima militante di questo sentimento”, dice.

La coppia
Imma ed Eva durante la puntata de L’Isola Dei Famosi

“Le parole feriscono, gli sguardi feriscono”

Imma, in una recente intervista di Domenica 10 marzo a Non è L’Arena, da Massimo Giletti, racconta le difficoltà incontrate nel corso della vita e che l’hanno portata a lottare per difendere i diritti delle persone omosessuali:“Da quando sono piccola mi scambiano per maschio. Ogni volta mamma doveva correggerli. Questa cosa ti fa crescere nell’insicurezza, nella paura, senza modelli.

Le parole feriscono, gli sguardi feriscono. Noi non possiamo più accettare che la politica sia becera, che fomenti l’odio che ogni giorno subiamo sui social”.

@Foto in evidenza\Instagram