Brian e Patrick lanigan spalano neve

Onore al merito: c’è un grande cuore dietro lo volontà di un giovane ragazzo del New Jersey, una buona disposizione d’animo condivisa anche dai suoi amici e compagni di scuola. Tutti insieme, alle 4 e mezzo del mattino a temperature molto basse per la fresca nevicata, non hanno esitato ad uscire di casa armati di pala per spalare il vialetto che diversamente, il giorno dopo, sarebbe stato impercorribile per la vicina di casa, bisognosa di cure.

La vicina di casa e la necessità di recarsi al centro dialisi

Una fitta nevicata aveva colpito il New Jersey, uno degli Stati Federali degli Stati Uniti.

Una precipitazione atmosferica gelata e copiosa che aveva imbiancato lo Stato intero, provocando molti disagi. L’incomodo più grande però, l’avrebbe avuto all’indomani dalla nevicata Natalie Blair, una donna bisognosa di cure particolarmente importanti per la sua salute che, bloccata dal vialetto ghiacciato, avrebbe dovuto rinunciare ad uscire.

uomo che spala la neve dal viale
*immagine di repertorio

Sveglia alle 4.30 del mattino per spalarle il vialetto

I suoi giovanissimi vicini di casa, i due fratelli Brian e Patrick Lanigan, erano a conoscenza della difficoltà che avrebbe incontrato la donna il dì seguente e proprio per questo motivo hanno deciso di mettersi all’opera per lei senza nemmeno pensarci troppo.

Il fatto che fosse notte fonda, non li ha affatto scoraggiati: riunite le forze facendo affidamento anche su altri 3 compagni di scuola di Patrick, i fratelli hanno messo in piedi in piena notte – alle 4 e mezza del mattino – un vero e proprio team “spala-viale”. Per nessuno motivo, men che meno per la neve, Natalie avrebbe dovuto rinunciare a raggiungere il centro dialisi mettendo a repentaglio la sua vita.

Un nobile sacrificio

In 30 minuti, i giovani ragazzi senza che nessuno glielo avesse chiesto ma mossi solo dalla buona volontà, si sono messi a spalare la neve lungo tutto il vialetto di casa della vicina facendole trovare, al suo risveglio, la strada del tutto ripulita e praticabile, una condizione ottimale per raggiungere in sicurezza il centro medico. Il padre stesso dei due fratelli ha voluto render noto come non sia affatto la prima volta che accada qualcosa del genere, ma mai prima d’ora si era verificato in piena notte.

Di giorno Brian si sarebbe dovuto recare al lavoro e il fratello Patrick, così come i suoi compagni, avrebbero dovuto recarsi scuola dunque puntare la sveglia alle 4 e mezza di notte si presentava come l’unica soluzione possibile. Un sacrificio dal cuor gentile. Della notte, sono rimaste alcune fotografie postate successivamente su Twitter proprio da Peter Lanigan, il padre dei ragazzi.