neverland michael jackson

Oltre ai tantissimi fan, anche la famiglia di Michael Jackson si è pronunciata con rabbia nei confronti delle denunce di abusi fatte all’interno del documentario.  parlare, ora, è la nipote di Jackson, Brandi, che ha anche avuto una relazione molto lunga con uno dei protagonisti del documentario, Wade Robson.

Smentisce tutte le accuse

Sia sui social che in radio, Brandi Jackson ha voluto raccontare la sua versione dei fatti, che è: Wade Robson è un bugiardo. Al programma radio The Kyle and Jackie O Show, interpellata sulla vicenda, ha commentato. "Mentre guardavo il documentario ero completamente nauseata, ad essere onesti. Le cose che stava dicendo erano così oltre il limite, e così ridicole. Non stava descrivendo mio zio. Stava descrivendo una persona completamente differente, ma non mio zio. Ed ecco perché si tratta di un copione che lui ha cambiato….dopo gli ultimi 15 anni. Tutto quello che aveva sempre detto a proposito di mio zio era l’esatto opposto di come lo stava dipingendo nel suo documentario".

michael jackson wade robson
Jackson e Wade Robson, in un'immagine comparsa nel documentario (Fonte: HBO)

Brandi: "Wade non è una vittima"

Su Twitter, ha ribadito lo stesso concetto in un tweet: “Wade e io siamo stati insieme 7 anni, ma dubito che questo risulti nel suo documentario perché questo avrebbe rovinato il copione. E l’ho per caso detto, che fu mio zio Michael Jackson a farci incontrare? Wade non è una vittima #WadeRobinsonIsaLiar”.

Riguardo alle due testimonianze fornite a livello giudiziario da Robson prima del documentario, che scagionavano Jackson (e che Robson adesso rinnegherebbe), Brandi Jackson risponde: "Se qualcuno ti ha penetrato analmente e ti ha violentato analmente quando avevi 14 anni, e tu avessi una possibilità per andare in aula e mettere questa persona in galera per il resto della sua vita così che non possa fare del male a nessun altro, lo faresti". Il Daily Mail, che ha riportato l’intervista di Brandi Jackson, ha anche cercato di contattare Robson per una controrisposta, ed ora attende una risposta