carabinieri ambulanza

Drammatico quanto avvenuto in queste ore a Noventa Vicentina. La dinamica sembra essere chiara agli inquirenti già attivi sul caso: un rapinatore ha cercato di impossessarsi del denaro di una donna, infiltrandosi nella sua auto. Nel tentato furto, in cui ha cercato di impossessarsi anche dell’auto stessa, il rapinatore ha travolto e ucciso la vittima.

Il tentato furto a Vicenza

La donna, una 50enne di cui ancora non sono state diffuse le generalità, è morta quest’oggi a Noventa Vicentina, in provincia di Vicenza, durante un tentativo di furto di cui è rimasta vittima. Aveva trascorso tutto il pomeriggio in compagnia della nipotina, svolgendo diverse commissioni tra cui una, l’ultima, in un ufficio postale di Noventa Vicentina.

Lì, la donna aveva prelevato – sembrerebbe – un ingente somma di denaro che ha subito attirato gli occhi vispi del rapinatore.

carabinieri
*immagine di repertorio

Scaraventata fuori dall’auto, si aggrappa alla portiera

Intenzionato a sottrarle il denaro e l’auto su cui viaggiavano la nipotina e la donna, il rapinatore si avvicinato guardingo alla vettura per poi aggredire la 50enne che si trovava al suo interno. Le ha aperto la portiera con forza, minacciandola, e intimandola a consegnare nelle mani del rapinatore tutti i suoi averi.

Sempre il rapinatore poi, volenteroso di sottrarre alla donna anche l’auto, una Mercedes, avrebbe spinto via violentemente la 50enne fuori dall’auto per poi mettersi alla guida in una tentata fuga. La donna però, nell’essere scaraventata fuori, è riuscita a rimanere aggrappata alla portiera dell’auto. Il rapinatore ha però cercato di fuggire nonostante la donna fosse aggrappata all’auto, mettendo dunque in moto la vettura per sfrecciare per soli 200 metri, prima di scontrarsi contro un palo.

ambulanza
Immagine di repertorio

Morta travolta la 50enne: è caccia all’uomo

Duecento metri però fatali per la donna che è stata trascinata e travolta dall’auto stessa, morendo poco dopo.

Del rapinatore al momento non ci sono tracce: sebbene siano intervenuti quasi subito i carabinieri, l’uomo sembra sia riuscito ad impossessarsi di un’altra auto, una Panda – anche se, secondo alcune fonti, pare che non si tratti di un secondo furto ma di un complice a bordo di un’altra macchina – ed è scappato. Tutte le unità sono attive sul caso e la zona è stata messa al vaglio nel tentativo di rintracciare il malvivente e l’eventuale complice.