nuvole e sole

Pasqua e Pasquetta sono alle porte, così come il desiderio di godersi un po’ di relax ad aprile. Meglio dare un occhio al meteo, però, prima di rimanere delusi dal tempo che questo mese riserverà alla penisola italiana. La parola d’ordine, infatti, sembra essere: instabilità.

Correnti instabili fino alla fine di marzo

L’inizio di marzo è stato segnato dalle perturbazioni, che non sembrano intenzionate a smettere. Benché le masse d’aria fredda tenderanno a esaurirsi, l’aria continuerà a essere umida. Dunque porterà precipitazioni e costringerà ad aprire gli ombrelli. Ai temporali che si presenteranno potrebbero poi aggiungersi vento forte e persino neve sulle montagne.

Neppure di fronte alle fasi stabili si potrà riporre qualche speranza e presagio di bel tempo: esse avranno infatti carattere temporaneo. La primavera di quest’anno si riconosce soltanto nell’instabilità.

pioggia marzo

Cosa aspettarsi per i giorni di Pasqua?

La trepidazione di conoscere il meteo che riserverà aprile è scalpitante. Tra attesi ponti festivi e agognate gite fuori porta, tutti vorrebbero lasciarsi alle spalle il maltempo. Tuttavia gli aggiornamenti ufficiali rovinano l’entusiasmo: instabilità è di nuovo la parola che descrive il periodo pasquale. Nel periodo che va dal 19 aprile al 1 maggio si potrebbero avere le prime ondate di caldo, che favoriranno però anche l’arrivo delle correnti più fredde dal Nord Europa e dall’Atlantico.

Si avrebbero così continui cambi di tempo, intervallati da temporali e da probabili grandinate.

temporale

Le tendenze meteo al nord e al sud

Il quadro non sembra affatto roseo al momento. L’area del Centro Nord potrebbe essere quella più esposta ai rovesci temporaleschi inaspettati. Al Sud si prospetta una maggiore stabilità, anche se le perturbazioni non smetteranno di restare in agguato. Forse è ancora presto per farsi prendere dallo scoraggiamento, dopotutto si tratta di tendenze meteo sul lungo periodo. Meglio incrociare le dita e sperare che il tempo non metta i bastoni tra le ruote nei giorni di Pasqua.