gaslini repertorio

Avere 10 anni e una grave cardiopatia congenita significa andare incontro alla morte certa, nella maggior parte dei casi. Per la bimba protagonista di una terapia interventista messa a punto all’ospedale Gaslini di Genova ed effettuata per la prima volta su un paziente pediatrico.

La piccola paziente del Gaslini era da tempo una candidata al trapianto di cuore e polmoni, ma i centri trapianto nazionali continuavano a rifiutarla: la sua situazione era troppo grave e compromessa e la possibilità di sopravvivenza post trapianto troppo scarsa per garantire l’arrivo di un organo. L’unica cosa da fare era trovare una terapia che potesse curare la cardiopatia e la malformazione polmonare con un autotrapianto polmonare.

ospedale gaslini
L’ospedale Gaslini (Fonte: www.gaslini.org)

Un intervento molto complesso

In pratica, un team molto corposo di rianimatori, medici, chirurgi, anestesisti e fisioterapisti hanno messo a punto una terapia che prima di tutto risolvesse il problema dal punto di vista chirurgico. Avvalendosi di macchine per la circolazione cuore-polmoni esterna, hanno prima unito atrio destro e atrio sinistro sistemando la cardiopatia, chiudendo la circolazione (da veno-arteriosa a veno-venosa) e poi agendo sui polmoni sistemando la malformazione.

A quel punto l’aorta è stata ricollegata al polmone destro, permettendo di nuovo una circolazione polmonare. L’intervento è durato 9 ore ed  stato estremamente complesso anche in fase posto operatoria, come spiegato in un comunicato: “Di fatto, attraverso tutti questi delicati passaggi, la bambina ha potuto beneficiare di tutti gli effetti di un autotrapianto polmonare, il primo effettuato a questa età e per questa indicazione. Tutto questo ha richiesto un supporto in ECMO di 75 giorni, un record in assenza di complicanze, ed un impegno enorme a qualsiasi ora per il personale infermieristico, i tecnici perfusionisti, i fisioterapisti ed i medici

Il risultato è stato un successo e la bimba potrà diventare adulta: “Grazie a tutti questi sforzi congiunti, oggi è tornata a scuola ed ha la prospettiva di poter riprendere a crescere ed a vivere una vita normale”.

incubatrice gaslini
Un’immagine delle attività dell’ospedale Gaslini (Fonte: www.gaslini.org)