Frame della serie tv "L'Amore Strappato"

La nuova fiction di casa Mediaset non è solo spettacolo: ad ispirarla, una drammatica storia vera in cui un errore giudiziario ha distrutto la famiglia Lucanto (interpretata sul piccolo schermo da Sabrina Ferilli ed Enzo Decaro).
La serie L’Amore Strappato, in onda su Canale 5 da domenica scorsa, si ispira ad un grave caso successo nell’hinterland milanese tra il 1995 e il 2006: un padre di famiglia erroneamente accusato di abusi, e la figlia, presunta vittima, “rapita” dal sistema giudiziario e separata dai genitori per quasi 11 anni.

Una scena della prima puntata della fiction "L'Amore Strappato" andata in onda domenica 31 marzo.
Una scena della prima puntata della fiction andata in onda domenica 31 marzo.

Un dramma familiare: le false accuse e il “rapimento” della piccola Angela

Come un fulmine a ciel sereno, il 24 novembre 1995 Angela Lucanto, 6 anni, viene prelevata dalla scuola elementare di Masate (Milano) da un’assistente sociale e due carabinieri, e trasferita in un istituto milanese gestito dal Cismai (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltrattamento e l’Abuso all’Infanzia).
Il 26 gennaio 1996 il padre, Salvatore Lucanto, viene arrestato e processato per presunti abusi ai danni della figlia e della cugina 14enne Antonella, autrice delle accuse.

Solo una perizia psichiatrica effettuata sulla ragazzina durante il processo d’appello le diagnosticherà dei disturbi mentali.
Inizialmente condannato a 13 anni di reclusione, Salvatore rimarrà in prigione per oltre 2 anni, fino all’assoluzione da tutte le accuse nel 2001, dopo la sentenza definitiva della Cassazione.
Nel frattempo però il Tribunale dei minori aveva tolto la patria potestà ai genitori, e Angela finì per essere adottata da una famiglia di Varese, senza mai sapere cosa stava succedendo ai genitori.

Raffaella Lucanto, mamma di Angela, parla in televisione durante un'intervista al Maurizio Costanzo Show.
Raffaella Lucanto, mamma di Angela, durante un’intervista al Maurizio Costanzo Show.

La fine dell’incubo: la famiglia Lucanto di nuovo unita dopo 10 anni

Nel 2005, dopo anni di ricerche e apparizioni televisive per denunciare l’ingiustizia di cui erano vittime, i genitori riescono finalmente a rintracciare la figlia al mare, in Liguria.

Il riavvicinamento è cauto e graduale, finché nel maggio 2006, dopo 10 anni e mezzo, Angela può finalmente riabbracciare la sua vera famiglia.
Nel 2009, dopo aver superato le sofferenze patite, pubblica il libro Rapita dalla giustizia. Come ho ritrovato la mia famiglia, opera biografica scritta “a sei mani” con i giornalisti Caterina Guarneri e Maurizio Tortorella.

Ora ha 29 anni, è sposata e da poco anche mamma.

Copertina del libro "Rapita dalla giustizia. Come ho ritrovato la mia famiglia", scritto da Angela Lucanto, Caterina Guarneri e Maurizio Tortorella.
La biografia scritta da Angela Lucanto, Caterina Guarneri e Maurizio Tortorella.

In tv “L’Amore Strappato” riaccende i riflettori sulla vicenda

A 10 anni dalla pubblicazione del libro di Angela, la mini serie firmata Mediaset riporta l’attenzione sul suo drammatico caso giudiziario. Simona Izzo e Ricky Tognazzi dirigono la trasposizione tv in onda su Canale 5 per altre due serate, 7 e 14 aprile. La protagonista di L’Amore Strappato è Sabrina Ferilli nei panni della “madre-coraggio” Raffaella (Rosa nella serie), disposta a tutto pur di rimettere insieme la propria famiglia. Per l’attrice, che ha preso molto a cuore la tremenda esperienza della famiglia Lucanto, si tratta di una storia di angoscia e sofferenza, ma anche di coraggio e amore. A proposito della vicenda giudiziaria, l’attrice ha dichiarato al settimanale TV Sorrisi e Canzoni: “Fortunatamente sono casi estremi, che però possono succedere. Penso che il medico e il giudice siano le due figure che possono annientare, con un errore, un essere umano”.

Scena della fiction "L'Amore Strappato" in onda su Canale 5.
Una scena della fiction in onda su Canale 5.

Immagine in alto: frame dalla fiction in onda