Rubano bici a bimbo disabile, il papà Non importa chi è stato, ridatecela

Era già successo a Roma qualche mese fa, la storia di Riccardo, nome di fantasia, assomiglia a quella di Giorgio. Lo scorso 9 aprile, alla periferia sud ovest della Capitale hanno rubato un’altra bicicletta di un bimbo disabile. Il mezzo era stato donato dalla Asl alla famiglia, in quanto adatto alle capacità motorie del bambino. I genitori del piccolo hanno lanciato un appello, senza astio né rancore. Vogliono solo tornare a vedere il figlio felice di scorrazzare con la sua bici in giro per il quartiere dove vivono, Corviale. 

Una bici speciale per un bimbo disabile

Come si legge su Roma Today, Riccardo è un nome di fantasia, ma ciò che importa non è tanto il suo nome quanto che il sorriso torni sul suo viso.

Sì perché lo scorso 9 aprile qualcuno si è introdotto nell’androne del palazzo in cui il bimbo disabile, di 11 anni, vive con la famiglia e ha rubato la sua bicicletta. La bici, a tre ruote con un cestino dietro, donata dalla Asl, si trovava nel sottoscala. È successo a Corviale, quartiere di Roma.

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Adesso i genitori hanno lanciato un appello per riavere indietro il mezzo del bimbo: “Non sappiamo chi possa aver rubato la bicicletta di Riccardo.

Stiamo ancora aspettando qualche giorno prima di fare la denuncia, vogliamo dare l’opportunità al ladro di redimersi. Che sia stata una ragazza o un furto non importa. Chi l’ha presa basta che la lasci in qualsiasi punto di Corviale o anche a Casetta Mattei. Lo faccia per nostro figlio“. 

Corviale. Fonte: Corviale/Facebook
Corviale. Fonte: Corviale/Facebook

La solidarietà 

Non appena si è sparsa la voce del furto tutto il quartiere si è mobilitato. Tra chi si è offerto per cercarla e chi per ricomprarla è scatta una vera e propria gara di solidarietà. Su Facebook la notizia è stata condivisa su diverse pagine, come quella di Corviale.

Per informazioni o segnalazioni in merito alla bici si può contattare direttamente il gruppo sul social “sei di Casetta Mattei/Corviale/Muratella se“.
Tanti residenti di Corviale e tanti genitori dei bambini dove va a scuola nostro figlio ci hanno contattato. Chi vuole ricomprare la bici, chi fare una donazione, chi ci sta aiutando a cercarla. Non ci aspettavamo un affetto così spontaneo, puro. Siamo commossi“, ha detto il papà del bimbo.