Palermo, le restano solo 5 mesi di vita: i figli lanciano una raccolta fondi per salvarla


Giovanna è morta. La mamma di Palermo era affetta da un grave cancro in metastasi al fegato e i suoi figli, Luca e Alessandro, avevano lanciato un appello e una raccolta fondi sulla piattaforma Gofundme per tentare di salvarla. In Italia, l'aspettativa di vita di Giovanna era di 5 mesi, ma in Texas, con cure avanzate, le sue possibilità sarebbero cresciute. È stato il figlio Luca ad annunciare con un post su Facebook che la mamma non ce l'aveva fatta.

L'annuncio della morte

"Sei andata via troppo presto, mi mancherà il tuo sorriso, la tua voce, il tuo sguardo, le tue parole di conforto, il tuo sostegno, la tua gioia di vivere, la bontà infinita che avevi nel cuore, mi mancherai come mamma e come amica, la migliore che si possa avere. Non ho né rimorsi né rimpianti, abbiamo vissuto a pieno il nostro legame, non ho memoria di un solo giorno della mia vita in cui non ho sentito la tua voce e questi ricordi li custodirò nel profondo della mia anima per poterli trasmettere ai miei figli, i tuoi futuri nipoti che senza averti mai visto, sentiranno la tua presenza in me, che sono parte di te", ha scritto il figlio Luca su Facebook.



Raccolta fondi sospesa

Il calvario di Giovanna è iniziato 12 anni fa, come ha raccontato suo figlio Luca su Gofundme. La sua maggiore speranza era quella di andare in Texas, ma pochi giorni fa la raccolta fondi è stata sospesa dai figli: "L'importo raggiunto non è sufficiente e le condizioni di salute di mamma stanno via via peggiorando, attualmente sono presenti versamenti polmonari e addominali che fanno pensare che il fegato e i polmoni siano sempre più compromessi".