TV e Spettacolo

Per Daniele Silvestri l’unico leader politico è Papa Francesco

Il cantautore Daniele Silvestri parla di lavoro e di dignità citando Papa Francesco
daniele silvestri

Papa Francesco è il mio capo politico attuale”. Daniele Silvestri si schiera a favore della dignità dell’essere umano, e lo fa prendendo come massimo esempio niente di meno che il Santo Padre. Più che di fede, però, all’interno del programma televisivo Beati voi: 10 Comandamenti su Tv2000, nella puntata dedicata al comandamento “Non rubare”, il celebre cantautore romano ha parlato di lavoro e discriminazione, spiegando come nemmeno il progresso sociale sia riuscito a proteggere la dignità umana.

Daniele Silvestri contro la società

“Uno dei furti più gravi commessi dalla società è il furto della dignità e in questo senso siamo tutti responsabili” ha spiegato il cantante durante l’intervista.

“Il progresso dovrebbe renderci persone migliori e società migliori”. Secondo il cantante, immigrazione e discriminazione, sono alcuni esempi di come avvengano questi furti di dignità, ha continuato il cantante, che ha poi concluso:Un Paese dovrebbe riuscire a mettere in campo tutti gli anticorpi possibili per evitare questo tipo di furto”.

“Il mercato non ha un pensiero e non ha un cuore”

Silvestri, senza fare particolari riferimenti all’attuale politica nazionale e parlando globalmente dei diritti dell’uomo, ha puntato il dito contro le attuali logiche di mercato, a suo dire sempre più fredde e distanti dalle reali esigenze della società.

L’economia oggi determina il futuro dei poveri e delle società – ha detto -. Questo funziona da un punto di vista pratico ma il problema è che il mercato non ha un pensiero e non ha un cuore. Non c’è un pensiero di uomo, di società o di relazioni”.

Daniele Silvestri sbarca a Roma

Dopo la partecipazione al 69° Festival di Sanremo con il brano Argento Vivo, Daniele Silvestri sarà uno degli artisti prossimi ad esibirsi sul palco del concerto del 1° maggio a Roma, insieme a Ghali, Carl Brave, Ex-Otago, La Municipàl, i Subsonica e tanti altri.

Mentre il 3 maggio uscirà l’ultimo album del cantante.

Visualizza questo post su Instagram

Non manca più tanto al 3 maggio, giorno in cui finalmente uscirà La terra sotto i piedi. Da oggi però con la possibilità di pre-acquistare il disco succedono due cose: la prima, che chi lo farà si troverà immediatamente in possesso dei 6 brani già pubblicati, e cioè Complimenti ignoranti, Tempi modesti, Argentovivo, Blitz gerontoiatrico, Prima che e L’ultimo desiderio. La seconda, che qualcosa in più del disco si comincia a scoprire, ad esempio la tracklist dei 14 brani. E non è solo un freddo elenco, come può legittimamente sembrare, bensì il frutto di un lavoro difficile, appassionato, meticoloso.. Forse un po’ anacronistico visto quanto è cambiato il modo in cui tutti fruiamo della musica..ma io continuo a pensare un album come una cosa che ha un inizio e una fine, e in mezzo un lungo e – spero – immaginifico viaggio da fare insieme. Perciò, visto che la partenza è fra due settimane, oggi è il giorno per fare i biglietti..e preparare le valigie. Andiamo? Link nelle stories Grazie, come sempre, a @paolo.de.francesco #laterrasottoipiedi #danielesilvestri #preorder #dsNr9 #nuovoalbum

Un post condiviso da Daniele Silvestri (@danielesilvestri.official) in data:

Credits immagine in alto: Facebook- Daniele Silvestri

Potrebbe interessarti