uomo con pistola in mano

Gli investigatori sembrano aver iniziato a delineare un quadro sulla vicenda del ragazzo di 16 anni rimasto ferito da diversi colpi d’arma da fuoco. Il giovane è stato trasportato e scaricato presso il Policlinico Gemelli da un’auto che poi è fuggita. Secondo quanto ricostruito dagli investigatori il ragazzo potrebbe essere stato protagonista di una rapina a Monterotondo e lì sarebbe stato colpito dal proprietario dell’abitazione. Duro il commento del ministro dell’Interno Matteo Salvini, al corrente della vicenda.

16enne ferito a Roma: forse colpito durante un furto

Un uomo di Monterotondo, centro alle porte di Roma, ha denunciato di essere rimasto vittima di un furto in casa e di aver aperto il fuoco contro il ladri.

Secondo gli investigatori dunque i due casi potrebbero essere connessi, anche se al momento si tratta di ipotesi da confermare. Sulla vicenda indagano i carabinieri della compagnia di Monterotondo sotto il coordinamento della procura di Tivoli. Il ragazzo si trova ancora nel reparto di terapia intensiva pediatrica del Policlinico Gemelli dopo essere stato sottoposto ad un’operazione all’addome, la prognosi resta riservata ma pare essere stabile.

Il commento di Matteo Salvini

Al corrente della vicenda, il vice-premier e ministro dell’Interno Matteo Salvini ha commentato la vicenda. Il vice-premier ha definito la vicenda come il primo probabile caso di applicazione della nuova norma sulla legittima difesa, Salvini, che ieri sera era a Torino, alla domanda se gli dispiacesse per il ragazzo, ha così commentato: “Ho risposto che se non avesse fatto il rapinatore starebbe bene a guardare Ballando con le stelle”.

16enne ferito scaricato davanti un ospedale

È accaduto nella prima serata di venerdì, quando intorno alle 19.30 un’auto ha scaricato il corpo di un ragazzo davanti all’ingresso del Policlinico Gemelli.

Il ragazzo era in gravi condizioni, aveva perso molto sangue a causa di alcune ferite d’arma da fuoco. Ricoverato in codice rosso è stato immediatamente operato e portato in terapia intensiva.