Il primo bambino al mondo ad avere un braccio bionico: Freddie Cook

Freddie Cook ha 8 anni ed è felicissimo di poter mangiare un hamburger tenendolo con entrambe le mani per la prima volta nella sua vita. Nato senza il braccio destro, dal 28 marzo, due giorni prima del suo ottavo compleanno, è il più giovane al mondo a portare un braccio bionico. Il bambino vive a Bracknell, in Inghilterra, con la sorella 12enne Meghan, la mamma Suzy Cook e la sua fidanzata Nathan Darlick.

Freddie Cook e il braccio bionico

Senza questo braccio bionico, Freddie Cook di recente aveva iniziato a sentirsi diverso rispetto agli altri, come ha raccontato sua madre, Suzy Cook, a The Telegraph.

Per sostituire l’arto e la mano di cui era privo, il piccolo Freddie aveva usato una protesi che però non aveva comportato un sensibile miglioramento della sua condizione: non riusciva ad afferrare gli oggetti, né a muoverla in modo simile ad un braccio. Finché un giorno Suzy non è venuta a conoscenza delle possibilità offerte dall’Open Bionics, l’azienda che ha poi prodotto il braccio di Freddie. La famiglia di Freddie ha investito 10mila sterline per l’impianto del braccio bionico costruito su misura per lui.

Così, Freddie è diventato il più giovane portatore di un braccio bionico del mondo. Per l’Open Bionics rappresenta un “pioniere della tecnologia“. Il braccio bionico di Freddie è stampato in 3D ed è il primo al mondo clinicamente approvato, si chiama “Hero Arm“, pesa meno di una bustina di zucchero. Per ora, il braccio è disponibile solo negli Stati Uniti, nel Regno Unito e in Francia. Freddie ha acquisito così l’uso del braccio destro e della mano destra che non aveva, fin dalla nascita.

Il più piccolo bambino al mondo ad avere un braccio bionico: Freddie Cook
Freddie Cook e la madre Suzy. Credits: SWNS

Per la prima volta Freddie mangia un panino con entrambe le mani

Suzy Cook ha raccontato che il braccio bionico ha funzionato immediatamente sul piccolo Freddie. Il bambino di 8 anni è stato subito in grado di stringere la mano della madre, poi di afferrare il manubrio della bicicletta e di mangiare un hamburger tenendolo con entrambe le mani, per la prima volta nella sua vita, due giorni prima del suo compleanno, il 28 marzo. Portando per la prima volta lo zaino con i libri e il cestino con il suo pranzo da solo, grazie al suo braccio bionico, Freddie Cook ha detto a sua madre: “Mamma guarda cosa posso fare!

“. Freddie ha raccontato a The Telegraph contento: “Ero così eccitato di poter usare il mio nuovo braccio. Mi permette di fare tante cose nuove con i miei amici e di giocare come tutti gli altri“. L’entusiasmo del bambino l’ha anche spinto a raccontare ai suoi compagni una piccola bugia, come ha raccontato sua madre: “All’inizio, la sua scuola era scettica perché a quanto pare (Freddie, ndr) aveva raccontato ai suoi compagni che il braccio aveva il laser, il che è divertente“.

Il più piccolo bambino al mondo ad avere un braccio bionico: Freddie Cook
Freddie Cook mangia un hamburger tenendolo con entrambe le mani per la prima volta nella sua vita. Credits: SWNS

Credits immagine in alto: SWNS