Cronaca

Abusi ai bimbi a scuola: non potevano andare in bagno e venivano umiliati

Un altro caso di abusi su minori in una scuola di Torino. Alla scuola elementare Leone Sinigaglia di corso Sebastopoli una maestra è stata arrestata per presunti maltrattamenti su alcuni alunni. La donna, 45 anni, avrebbe perpetrato violenze psicologiche e minacce. I piccoli erano sotto stress acuto Le indagini che si sono concluse ora hanno […]
maltrattamenti allievi

Un altro caso di abusi su minori in una scuola di Torino. Alla scuola elementare Leone Sinigaglia di corso Sebastopoli una maestra è stata arrestata per presunti maltrattamenti su alcuni alunni. La donna, 45 anni, avrebbe perpetrato violenze psicologiche e minacce.

I piccoli erano sotto stress acuto

Le indagini che si sono concluse ora hanno previsto che venissero ascoltati i piccoli coinvolti nei maltrattamenti. Pare che i giovani allievi avessero sviluppato comportamenti rilevati come anomali dai genitori: incubi, insonnia, stress acuto e la paura delle giornate scolastiche.

Alcuni bambini avevano addirittura sviluppato problemi di incontinenza notturna.

Le domande dei genitori e poi quelle degli inquirenti hanno portato alla luce una verità atroce: i bambini non potevano andare in bagno e quelli che non riuscivano a trattenersi dovevano poi pulire se sporcavano in classe, asciugando i residui con carta igienica. Ciò provocava ai bambini chiaramente, oltre al disagio di dover rimanere sporchi per tutto il tempo, la sofferenza per l’umiliazione.

Lo avrebbe già fatto in altre scuole

La donna al momento è agli arresti domiciliari.

Si è comunque deciso di indagare su chi è possibile che fosse a conoscenza della situazione e non avrebbe detto né fatto nulla, anziché denunciare il fatto all’autorità giudiziaria.

A quanto parte è emerso che la donna avrebbe potuto mettere in atto gli stessi comportamenti in altre scuole, per cui la polizia ha diramato l’invito per eventuali genitori a denunciare eventi passati al numero 01101134300).

Potrebbe interessarti