Cronaca

Incinta, ha il mal di testa: il bimbo nasce, lei muore dopo due settimane

La donna è stata stroncata da un'emorragia cerebrale: aveva atteso a lungo il primo figlio, Mattia, che è nato e sta bene
donna incinta

Paola Frizzarin aveva aspettato a lungo questo bambino: lo aveva cercato per anni e adesso non vedeva l’ora di conoscere il suo bambino. Un sogno che, purtroppo, non si è mai avverato: due settimane fa la donna è stata colpita da un malore ancora ignoto che l’ha mandata in coma al settimo mese. Il piccolo è stato fatto nascere con un parto cesareo d’urgenza. La donna, purtroppo, non ce l’ha fatta: è morta dopo 17 giorni di ricovero.

Morta dopo due settimane di coma

Paola, 49 anni, non ha mai conosciuto suo figlio.

Al settimo mese di gravidanza (una gestazione tranquilla, che non aveva dato problemi) un malore, un forte mal di testa, l’aveva portata a correre in ospedale. Lì era stata ricoverata d’urgenza e di lei si erano occupate due equipe: quella di neonatologia e ostetricia e quella di neurochirurgia.

Il piccolo fatto nascere d’urgenza

I medici hanno deciso di far nascere subito il bambino, Mattia, che sta tuttora bene. La donna, che è subito apparsa in condizioni gravi, è finita in coma. Da diciassette giorni non dava segni di ripresa di coscienza anche se i suoi valori indicavano piccoli miglioramenti e la speranza di un risveglio.

Purtroppo, non è andata così: le cose sono peggiorate a inizio settimana e la donna è morta il 30 aprile scorso

Paola Frizzarin era sposata con Giampiero: insieme avevano desiderato a lungo il piccolo Mattia, che per tutta la gravidanza avevano atteso con fermato. La madre cantava nel coro Voci del Garda e amava il pensiero che il piccolo ascoltasse musica classica attraverso di lei. Alessia Panza, direttrice del coro, ha raccontato a Brescia Today che ora tutti nel Corpo Musicale sono sotto shock: “Siamo tutti sgomenti”, ha detto, raccontando di come Paola Frizzarin fosse molto conosciuta ed amata nella comunità.

Potrebbe interessarti