Cronaca

Meteo, week end autunnale: in vista bruschi cali delle temperature e neve

Non sarà affatto un week end primaverile e ancor meno un preludio estivo. Il primo fine settimana da maggio verrà segnato da forti rovesci, temperature invernali e, per non farsi mancare nulla, anche grandine e neve
pioggia gocce

Maggio, voglia di scampagnate al parco, temperature quasi estive, le prime gite fuori porto al mare: un bellissimo miraggio! Rimandate il cambio dell’armadio e tenevi stretti gli ombrelli, gli stivaletti e le sciarpe, purtroppo l’incubo dell’inverno – che non ci ha perseguitato troppo – è restio a lasciarci e della primavera non c’è nemmeno l’ombra! Il prossimo week end, il primo di maggio, per temperature e intemperie sembrerà molto più un fine settimana tipicamente marzolino se non proprio di febbraio! Scopriamo nel dettaglio la situazione su tutta la penisola.

Arriva la pioggia: rimandato il cambio di stagione

Un week end che certamente ci fa ancora sentire la mancanza e il desiderio del sole, del mare, e dell’odore della crema abbronzante.

La giornata di venerdì sarà solamente l’apripista, il preludio di un week end bagnato, tendenzialmente freddo e che non avrà pietà della Alpi sulla quale scenderà copiosa neve. L’impulso polare arriva dai paesi scandinavi e interesseranno tutta la Penisola salvo minuscole e circoscritte isole felici. Sabato 4 maggio avranno luogo i primi acquazzoni che si tramuteranno, specie al nord, in violenti rovesci che prevederanno anche la grandine.

Brusco calo delle temperature: anche a maggio non ti scoprire!

Le isole felici di cui parlavamo? A scamparla sabato potrebbero essere solamente il Ponente Ligure e la parte più Occidentale del Piemonte. Sul resto della penisola primeggerà la pioggia con temporali sparsi. Le temperature, di conseguenza, caleranno anche loro e non di poco. Una situazione che oltretutto si trascinerà sino alla giornata di domenica 5 maggio che, parlando di clima, non sarà migliore. Nell’occhio del ciclone ci saranno soprattutto Veneto, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna e Lombardia.

E proprio domenica scenderanno le nevicate più copiose anche su alture non elevatissime a quota 300 metri, come ad esempio in Alto Adige, sempre in Veneto e ancora in Friuli. Attenzione a non scoprirsi troppo dunque e a non commettere gesti azzardati, le canottiere e i sandali devono attendere ancora un po’, sicuramente questo week end!

Potrebbe interessarti