Cronaca

Muore da solo nella sala d’attesa del pronto soccorso, nessuno se ne accorge per ore

Probabilmente un senzatetto, probabilmente si chiamava Beppe, l’uomo è morto da solo, nella sala d’attesa del pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri. In tasca solo il foglio di dimissioni rilasciato presso la stessa struttura il giorno prima. Sono trascorse ore prima che qualcuno, il parente di un paziente, si accorgesse che l’uomo sulla sedia […]
Pronto soccorso

Probabilmente un senzatetto, probabilmente si chiamava Beppe, l’uomo è morto da solo, nella sala d’attesa del pronto soccorso dell’ospedale Santa Croce di Moncalieri. In tasca solo il foglio di dimissioni rilasciato presso la stessa struttura il giorno prima.

Sono trascorse ore prima che qualcuno, il parente di un paziente, si accorgesse che l’uomo sulla sedia a rotelle fosse ormai deceduto. Ora la Procura ha aperto un’inchiesta e richiesto una serie di accertamenti di natura medico-legale.

Il caso Ignoto1

In tasca non aveva documenti, nessun parente o conoscente ne ha denunciato la scomparsa.

Il fatto che si chiamasse Beppe, al momento, è solo un’ipotesi. Ricostruendo i fatti che riguardano il caso, il cui fascicolo è denominano Ignoto1, pare il misterioso clochard morto da solo nella sala d’aspetto del pronto soccorso, non fosse nuovo a quei luoghi.

sala-d'aspetto
Immagine di repertorio

Alcuni cittadini della periferia di Torino lo hanno notato qualche giorno fa tra i cartoni appena fuori il supermercato di La Loggia. Notando le sue condizioni i passanti pare abbiano insistito per chiamare il 118.

Dopo una prima opposizione del senzatetto è giunta l’ambulanza che lo ha accompagnato all’ospedale Santa Croce.

La prima visita e il ritorno

Nel corso di quella prima visita i medici non hanno riscontrato alcuna patologia preoccupante. Così, dopo avergli offerto la colazione, i sanitari lo hanno dimesso, dal momento che l’uomo non ha voluto sottoporsi ad ulteriori controlli.

Poi il giorno dopo è tornato, probabilmente -da come ipotizzano i medici della struttura- per trovare riparo dal temporale. Dunque si è seduto su di una sedia a rotelle, con la testa appoggiata al muro della sala d’aspetto del pronto soccorso dove si è spento, silenziosamente.

Fino a che il parente di un paziente presentatosi all’ospedale per un esame si è reso conto che l’uomo seduto da ore era privo di vita. Solo le indagini, avviate dalla Procura, potranno far luce su quanto è successo.

Potrebbe interessarti