Cronaca

Morta per un raro tumore, Sara non è riuscita a vincere la sua battaglia

Purtroppo sono centinaia i casi simili a quello di Sara, accertati ogni anno in Italia
Morta per un raro tumore, Sara non è riuscita a vincere la sua battaglia

Aveva solo 11 anni, era ancora una bambina, Sara Rizzi. È morta per un raro tumore alla spina dorsale scoperto a settembre scorso e che in 7 mesi l’ha strappata a familiari e amici. Non ha potuto nemmeno frequentare, insieme ai suoi compagni, la prima media a Cazzago, frazione in provincia di Venezia. 

Raro tumore alla spina dorsale

Sara Rizzi era una ragazzina di 11 anni, originaria di Dolo, comune in provincia di Venezia. Lo scorso settembre aveva scoperto di avere un raro tumore alla colonna vertebrale.

Così è iniziata l’agonia e un percorso lancinante che, il 3 maggio, l’ha portata alla morte. Si è immediatamente sottoposta ai cicli di chemioterapia. A causa delle terapie, non ha potuto nemmeno frequentare il primo anno di scuola media. Si sarebbe dovuta iscrivere  a Cazzago insieme ai suoi compagni. Era ricoverata all’ospedale di Padova dal giorno della terribile scoperta. Un cancro talmente raro e aggressivo che la piccola si è spenta in 7 mesi. Lasciando un vuoto incolmabile nella vita dei suoi familiari e dei suoi amici. 

Fondazione Città della Speranza di Padova. Fonte: Sito Fondazione Città della Speranza
Fondazione Città della Speranza di Padova.
Fonte: Sito Fondazione Città della Speranza

La comunità piange la piccola Sara

La cittadina di Dolo è a lutto. I funerali della piccola Sara si svolgeranno martedì 7 maggio nel Duomo di Dolo. La mamma Luciana, il papà Alessandro, e la sorella della piccola, avevano tentato l’impossibile. Non appena scoperto il cancro, avevano contattato degli specialisti statunitensi, ma non c’è stato nulla da fare. Attorno a loro si è stretta tutta la comunità, che ha inviato tantissimi messaggi di cordoglio. I genitori hanno chiesto che le offerte donate in memoria di Sara vengano devolute alla Città della Speranza di Padova.

In tal modo si potrà contribuire a far progredire la ricerca per combattere questo tipo di malattia. 

Dolo, comune in provincia di Venezia. Immagine: Sito Comune di Dolo
Dolo, comune in provincia di Venezia. Immagine: Sito Comune di Dolo

Un caso simile

Qualche mese fa un altro caso simile. Una donna di 70 anni della provincia di Mantova si era recata al pronto soccorso per un mal di schiena che la tormentava da anni. Era riuscita a tenerlo a bada con degli antidolorifici fino a quella visita rivelatrice. I medici le avevano trovato un tumore situato tra il torace e il bacino, arrivato a pesare 3 chili e mezzo. Questo è solo uno dei tanti casi; purtroppo sono centinaia le persone colpite, ogni anno, da tumori rari e aggressivi. 

Potrebbe interessarti