Milano, ex lo aggredisce con acido ustionato, rischia di perdere un occhio

Un’altra lite, un’altra aggressione con l’acido. Questa volta ai danni di un ragazzo di 30 anni. È successo tutto nella serata di ieri, verso le 21.30 a Legnano, provincia di Milano. Un ragazzo di 30 anni è stato colpito al volto dall’ex compagna di 38 anni con dell’acido. Subito dopo l’accaduto, la donna si è costituita ai carabinieri ed è stata arrestata per lesioni personali gravissime e atti persecutori.

Gravemente ustionato a causa dell’acido

La sua ex, una donna di 38 anni, non avrebbe retto alla fine della storia. Dopo una lite avvenuta nella serata di ieri, verso le 21.30, lo ha aggredito.

È successo in via dei Pioppi, all’altezza del civico 15, a Legnano, nel milanese. Il ragazzo, trasportato immediatamente in ospedale, ha riportato gravissime ustioni. Rischia grosso. Oltre il viso e il torace, è stato colpito anche un occhio. Potrebbe perdere la vista. In queste ore si trova in ospedale dove i medici stanno provando a fare il possibile. La vittima rischia grosso.

Via dei Pioppi Legnano. Immagine: Google Maps
Via dei Pioppi Legnano. Immagine: Google Maps

L’ipotesi su cosa sia successo

Secondo le prime ricostruzioni, stavano litigando in strada quando lei lo ha aggredito.

Pare che la coppia si fosse lasciata da molto tempo ma tra i due non correvano buoni rapporti. Doveva essere l’ultimo appuntamento per un chiarimento. La dinamica non è ancora chiara poiché non vi sono testimoni oculari, solo le dichiarazioni della donna, che è stata già arrestata. E dietro la lite e l’aggressione con l’acido ci sarebbero motivi passionali.

Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

La donna si è costituita ai carabinieri, ammettendo le proprie responsabilità. È stata arrestata per lesioni personali gravissime e atti persecutori.

Ad aprile il 30enne aveva denunciato l’ex per stalking, perché lo tormentava da mesi.