noemi ospedale

È arrivata una bellissima notizia dall’ospedale Santobuono: la piccola Noemi ha cominciato a respirare spontaneamente. La prognosi rimane riservata, ma aumentano le speranze di una guarigione totale.

Noemi vuole le sue bambole

Grande sollievo per il miglioramento delle ultime ore delle condizioni di Noemi, la piccola ferita dal killer Armando del Re in piazza Nazionale a Napoli. Il bollettino delle 11.30 arrivato dall’ospedale e parla di una condizione di miglioramento ma ancora non ideale: “È stata portata a uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica”.

La prognosi è ancora riservata

A quanto pare la piccola è stata estubata, è sveglia ed è cosciente. Le sue prime parole sembrano essere state: “Datemi le mie bambole”. La prognosi rimane riservata, in attesa di un nuovo bollettino medico elle prossime 24 ore.

Le notizie di oggi hanno portato grande entusiasmo in ospedale e la direttrice del nosocomio, Anna Maria Minicucci ha commentato: “Il risveglio di Noemi è stato un momento di commozione per tutto l’ospedale aspettavamo queso momento da una settimana. Grande soddisfazione e gioia per tutti noi”.

Poche ore fa era circolata la notizia del fermo dell’uomo che le ha sparato, che è stato bloccato dalle forze dell’ordine a Siena.