Sparatoria Napoli Armando del Re, uomo che avrebbe sparato a Noemi

Mentre in carcere Armando Del Re continua a professarsi innocente, Noemi in ospedale continua il suo percorso riabilitativo. A quanto pare, dopo essere stata estubata, la piccola ha avuto altri miglioramenti e si è dimostrata di indole vivace e reattiva.

Noemi migliora ogni giorno di più

L’ospedale Santobuono ha comunicato che la piccola Noemi comincerà un percorso riabilitativo: “L’equipe di fisioterapisti ha avviato il programma per la riabilitazione. La prognosi permane riservata. Il prossimo bollettino sarà diramato tra 24 ore” La piccola ha subito diverse lesioni ai polmoni, dove il proiettile è passato attraversando entrambi gli organi. A quanto pare dopo il suo risveglio è stata molto reattiva e non in stato di shock post-traumatico.

Un indizio in 3 numeri di targa

Nel frattempo, continuano le indagini contro i fratelli Del Re. Armando Del Re, contro ogni aspettativa, non ha assolutamente confermato di aver sparato, nonostante il fatto che ci siano delle telecamere che hanno ripreso il momento dell’agguato. Anzi, si dichiara innocente. È però spuntata una testimone che avrebbe memorizzato gli ultimi 3 numeri della targa della moto (una Benelli gialla) e questo potrebbe ritorcersi contro gli accusati. È stato infatti appurato, grazie a questo dettaglio, che la stessa moto si era allontanata da Piazza Nazionale e che i due che erano a bordo si erano cambiati i vestiti, forse per depistare le ricerche. Oltretutto, avevano anche buttato i telefonini, per risultare del tutto irreperibili.