poliziotti antisommossa

La situazione sta diventando particolarmente tesa a Genova. Era previsto questo pomeriggio nel cuore del capoluogo ligure, in piazza Marsala, il comizio di Marco Mori nella sede di CasaPound ma la città si trova in questo momento paralizzata da un gruppo antifascista in protesta per le vie del centro.

Agitazione a Genova al comizio di CasaPound

I primi tafferugli si sono verificati già alle prime ore del giorno, motivo per cui piazza Marsala, dove sta avendo luogo il comizio di CasaPound, era già stata sigillata e blindata per evitare di incorrere in scontri tra manifestanti.

Ma parallelamente al comizio in piazza si è attivata una contro-manifestazione a cui hanno preso parte disparate associazioni antifasciste. Si contano circa 2mila persone in piazza Corvetto al grido di “Genova è solo antifascista“.

Scontri con la polizia

In queste ultime ore la situazione ha iniziato a degenerare e le immagine che arrivano dal cuore di Genova riprendono la tensione vissuta in questi istanti. Contro la polizia, in tenuta antisommossa, sono in corso lanci di oggetti e fumogeni. Sono oltre 300 gli agenti – tra polizia in tenuta antisommossa, carabinieri e guardia di finanza – che stanno monitorando la situazione. La polizia avrebbe già risposto alla provocazione con manganellate e fumogeni contro i manifestanti ma si teme che la situazione possa degenerare ancora.