matteo salvini e rosa maria dellaria

In occasione del 27esimo anniversario della strage di Capaci in cui perse la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, i vicepremier Matteo Salvini oggi ha trascorso la giornata a Palermo. Questo pomeriggio, il ministro dell’interno ha incontrato insieme al ministro dell’istruzione Marco Bussetti la professoressa Rosa Maria Dell’Aria dell’Istituto industriale Vittorio Emanuele di Palermo sospesa a causa di un video girato dai suoi studenti in cui il decreto sicurezza veniva accostato alle leggi razziali e la figura del vicepremier a Benito Mussolini.

L’incontro tra Matteo Salvini e la docente

All’incontro che si è svolto questo pomeriggio intorno alle 15,30 in prefettura a Palermo, erano presenti il vicepremier Matteo Salvini, il ministro dell’istruzione Marco Bussetti e la professoressa Rosa Maria Dell’Aria.

La docente d’italiano era stata sospesa perché i suoi studenti, dei ragazzini di 14 anni, avevano preparato un video in occasione della Giornata della Memoria del 27 gennaio in cui il decreto sicurezza approvato dal governo giallo-verde – che prevede l’abolizione della protezione umanitaria sostituita da tipologie specifiche di permessi di soggiorno – veniva accostato alle leggi razziali del ventennio fascista, e il vicepremier al dittatore di Benito Mussolini.

Un parallelismo che aveva messo nei guai la docente portando alla sua sospensione per omessa vigilanza sugli studenti e al decurtamento del suo stipendio, dimezzato per 15 giorni. Come la stessa docente aveva messo in luce, il lavoro degli studenti era stato frutto di una loro elaborazione in chiave critica nei confronti del decreto legge: “Ognuno ha il suo punto di vista. Ma nulla vieta, credo, che in una discussione un gruppo di lavoro possa esprimere una visione critica del Decreto Sicurezza”.

La professoressa aveva anche spiegato che non tutti gli studenti in classe erano stati d’accordo con il lavoro del gruppo di alunni: “Altri ragazzi, parlando in classe, hanno invece difeso la normativa”. Dopo l’incontro con la professoressa, il ministro dell’interno si è così espresso: “Abbiamo discusso di libertà di pensiero, mi ha ricordato una mia professoressa del liceo, una persona squisita“.

Il vicepremier: “Caso politicamente esagerato”

A seguito dell’incontro, il ministro dell’interno Matteo Salvini ha comunque criticato il lavoro degli studenti dell’Istituto industriale Vittorio Emanuele di Palermo che ha portato alla sospensione della loro docente, Rosa Maria Dell’Aria.

Il vicepremier ha commentato quel video con queste parole: “Il fatto che il decreto sicurezza sia come le leggi razziali è una idiozia totale“.

Il ministro dell’interno ha comunque precisato che la docente gli avrebbe riferito quanto segue a proposito del video in cui veniva paragonato a Benito Mussolini: “Mi ha detto che l’ultimo dei suoi pensieri e dei pensieri dei ragazzi era di accostarmi al duce e al ventennio. C’è stato un dibattito ampio sull’immigrazione e l’accoglienza con pensieri diversi in classe. Io amo il confronto di idee diverse. Credo sia stato un caso politicamente esagerato“.

Poi, dopo aver promesso che andrà proprio all’Istituto industriale Vittorio Emanuele di Palermo a inaugurare il prossimo anno scolastico, il vicepremier ha anche garantito: “Il provvedimento punitivo sarà rivisto, la professoressa tornerà subito in classe e con lo stipendio, è stata una richiesta mia e di Bussetti, che parlerà con il provveditore“.

Credits immagine in alto Rosa Maria Dell’Aria: Ansa