ambulanza

È ancora estremamente grave la situazione della bambina nata ieri dopo che la madre, residente ad Orbassano, è stata investita da un pirata della strada incinta alla 38esima settimana di gravidanza.

La piccola ha riportato una sofferenza fetale generalizzata e le sue condizioni sono molto critiche.

Una situazione molto grave

È stato immediato il soccorso avvenuto ieri dopo che una ragazza di 19 anni, mentre attraversava la strada sulle strisce pedonali, è stata investita. La bimba è nata in ospedale in urgenza: Sofia (questo il nome della piccola) ha subito un terribile trauma fetale conseguente al trauma subito dalla madre.

La 19enne ha riportato un trauma cranico facciale, ha una clavicola fratturata e se sue condizioni sono serie, ma non sarebbe in pericolo di vita. Questo ha però avuto come conseguenza in fatto che la neonata ne abbia risentito. Il professor Daniele Farina dell’ospedale CTO di Torino ha infatti spiegato a Sky TG24: “Non è stato il trauma diretto ad aver leso il feto, che nella pancia della madre è estremamente protetto”. Il problema sarebbe stato il fatto che “la placenta non è stata ossigenata ed il feto è andato in crisi”.

Le condizioni della piccola

Si parla dunque di un danno estremamente grave: “La bambina ha avuto una grossissima sofferenza generalizzata: sono stati coinvolti cervello, polmoni, rene, fegato, la situazione è estremamente critica”. La piccola è stata perfusa, ventilata ed è stata messa in condizione di ipotermia per diminuire i danni di sofferenza a livello soprattutto cerebrale.