pippo baudo

il 7 giugno 2019 Pippo Baudo compie 83 anni: uno dei volti simbolo della televisione italiana (che vanta una carriera lunga 60 anni) verrà festeggiato con un programma in prima serata in suo onore, Buon Compleanno…Pippo, che andrà in onda su Rai 1. Tra poche ore ci sarà una conferenza stampa che racconterà i dettagli del programma, che vuole raccontare i 60 anni di carriera incredibile del decano della nostra televisione.

Molti gli artisti che omaggeranno Pippo Baudo

Quale miglioro occasione di un compleanno per festeggiare Pippo Baudo? Artista poliedrico e talentoso, per anni è stato l’uomo al comando di alcuni dei programmi più noti del mondo dello spettacolo all’Italiana. Buon Compleanno…Pippo ospiterà alcuni degli artisti che Baudo ha conosciuto e con i quali ha lavorato. Alcuni di loro li ha lanciati proprio lui. Avremo quindi sul palco artisti del calibro di Lorella Cuccarini, Al Bano e Romina Power, Jovanotti, Michelle Hunziker, Laura Pausini ed Anna Tatangelo, Fiorello, Ficarra e Picone e molti altri. Molto di loro sono cantanti, e non a caso: Pippo Baudo detiene tuttora il record di edizioni di Sanremo condotte (lo ha presentato 13 volte).

Striscia la Notizia lo festeggia con 3 serate dedicate

Pippo Baudo è talmente amato dal pubblico nostrano che Striscia La Notizia ha addirittura deciso di dedicare 3 serate al Pippo Nazionale, ricordando alcuni dei momenti che il programma di Antonio Ricci ha dedicato al conduttore, nel bene e nel male: non mancano gli sgambetti (in 3 edizioni di Sanremo Striscia la Notizia spoilerò i nomi dei vincitori del festival) e non mancarono consegne di tapiri d’oro.

Un uomo dai mille talenti

Conduttore instancabile, artista poliedrico, Pippo Baudo nella sua vita ha fatto veramente di tutto. La sua carriera inizia lontano dal tubo catodico, in realtà: il debutto di Pippo Baudo avviene infatti a teatro, come intrattenitore negli intervalli (suona il pianoforte). All’epoca è giovanissimo. Successivamente si laurea in legge, ma il diritto non è il suo destino: Pippo Baudo è un intrattenitore e dopo aver continuato come pianista, nel 1959 arriva alla televisione nel programma La Conchiglia d’Oro di Enzo Tortora

Da quel momento la televisione sarà la sua vita: è “l’uomo dei festival”, perché prima di arrivare a Sanremo conduce il Festival di Napoli, il Cantaitalia e il Gran Festival di Piedigrotta. Insieme a Corrado ed Enzo Tortora sarà uno dei pilastri della televisione italiana degli anni ’70. La sua carriera non ha mai vissuto battute d’arresto, benché ci siano stati momenti infelici: nel 1987 ci fu un acceso diverbio con il direttore Rai Enrico Manca. Questo provocò un passaggio a Fininvest. Un altra lite con la Rai, nel 2004, provocò il suo licenziamento (ma non la fine della sua carriera).