Attualità

Como, si lancia nel lago per festeggiare la fine della scuola e muore

Il giovane si era tuffato per festeggiare la fine delle lezioni: dopo essere finito in acqua, non è più riemerso. Ora è all'ospedale di Bergamo e purtroppo non è riuscito a sopravvivere, nonostante i soccorsi immediati
vigili-del-fuoco-sommozzatori

Un ragazzo di 15 anni è morto dopo essersi tuffato nel lago di Como, oggi a mezzogiorno, per festeggiare la fine della scuola. Il giovane era in compagnia di alcuni amici e compagni di scuola: non si ha ancora idea di cosa possa essergli successo.

Si è tuffato in un punto pericoloso

Drammatico incidente per un giovane 15enne: il ragazzo, in preda all’euforia per la fine dell’anno scolastico, si è tuffato in acqua dal pontile di Villa Geno. Il ragazzo, finito in acqua, non è più riemerso. I compagni hanno lanciato l’allarme e sono arrivati immediatamente i soccorsi dei sommozzatori e dei vigili del fuoco: al momento del recupero il giovane era in arresto cardiaco ed i soccorritori hanno subito provveduto a praticare le manovre di rianimazione.

Il ragazzo è poi stato trasportato all’ospedale di Bergamo dove i medici si sono occupati di lui nelle ultime ore. La prognosi è stata per ore riservata e le sue condizioni erano riservate disperate: purtroppo non c’è stato nulla da fare.

Il pontile di Villa Geno pare essere un luogo “maledetto”: negli ultimi 4 anni sono altri 3 i giovani tra i 14 e i 20 anni che hanno trovato la morte tuffandosi nel lago, proprio nello stesso punto. Oltretutto, essendo considerato particolarmente pericoloso, in quel punto vige il divieto di balneazione

Potrebbe interessarti