lecco esondazione

È preoccupante la situazione in Lombardia a causa del maltempo.

Dopo i rovinosi rovesci di questa notte, la situazione è precipitata soprattutto nel Bresciano e nel Lecchese. Esondano i fiumi e il rischio che più angoscia la popolazione riguarda la diga in Val Varrone, nel Lecchese, dove si teme un’onda anomala.

La preoccupante situazione vicino alla diga Enel Green Power

I nubifragi nella notte hanno messo in ginocchio la Lombardia, soprattutto la zona compresa tra Lecco e Brescia dove si sono registrati i danni più ingenti. Nel Lecchese la situazione è particolarmente preoccupante soprattutto in Val Varrone, all’altezza della diga Enel Green Power di Pagnona.

Il rischio è infatti che possa ripetersi una nuova tragedia come quella del Vajont, ovvero che le violentissime precipitazioni della notte possano provocare un’onda anomala che inevitabilmente andrebbe a travolgere tutti i paesi circostanti.

Allarme declassificato

La situazione a ridosso della diga è severamente monitorata e tutte le case circostanti sono state evacuate. Come si legge anche su La Provincia di Lecco, per quanto l’emergenza sembri rientrata è ancora altissimo l’allarme e non si può parlare con ufficialità di pericolo scampato. L’impianto Enel non sembra aver subito alcun danno alla struttura.


Rimanendo sempre a Lecco, gravissima la situazione anche nei comuni di Premana, Pagnona, Vendrogno, Dervio, Primaluna e Monterone. Impressionanti alcune immagini che sono state filmate questa mattina da alcuni abitanti che mostrano strade sotterrate da fango, acqua e detriti.

GUARDA IL VIDEO:


Critica la situazione anche nel Bresciano e Sondrio

Ma Lecco non è stata l’unica zona imperversata dal maltempo. Anche nel Bresciano si sono registrate frane e smottamenti soprattutto ad Angolo Terme. Così come frane sono state registrate anche in provincia di Sondrio, in Valle Spluga. In tutto pare siano state circa 800 le persone che sono state fatte evacuare in queste ore, tutti abitanti di case nelle immediate vicinanze dei torrenti e dei fiumi.


*immagine in alto: fonte/Twitter Vigili del Fuoco (dimensioni modificate)