nek

Avances da parte delle fan a Nek? Magari non proprio all’ordine del giorno, ma all’ordine del concerto sì. Che Filippo Neviani sia stato e continui ad essere uno dei cantanti italiani più corteggiati non è sicuramente mistero né una novità. Raccontandosi a I Lunatici, il cantante si lascia andare e racconta come ha vissuto il successo e i numerosissimi corteggiamenti.

Nek, un narciso super corteggiato

Il successo può dare alla testa, la può far montare a dismisura e con tanta immediatezza può anche farla perdere. La fama, è risaputo, è un’arma a doppio taglio che se mal maneggiata può essere fatale. Anche Filippo Neviani, in arte Nek, ha dovuto fare i conti con la notorietà che lo ha spedito in men che non si dica sull’olimpo del piacere tanto quanto ha rischiato di rispedirlo nel più profondo degli abissi.

Le due facce del successo

Raccontandosi a I Lunatici, Nek ha voluto discorrere un po’ sul proprio personale successo, cosa ha comportato e come si è comportato quando le persone hanno iniziato a conoscerlo, ad urlare il suo nome, ad implorarlo per un autografo.

“È come se fosse una piattaforma su cui sali e che alzandosi sempre di più ti fa perdere il contatto con quello che hai intorno – racconta Nek ai microfoni de I Lunatici, in onda su Rai Radio2 – Non vedi più nulla.

Avere accanto qualcuno è necessario, io me ne sono accorto in corso d’opera“.

Avances esagerate: “Sia nel passato che nel presente

Non si tira indietro nemmeno quando è il momento di confessare un innato narcisismo che gli ha fatto vivere piacevolmente tutte quelle lodi delle sue fan-spasimanti: “Ovviamente c’è un limite a tutto, ma ammetto di essere un narciso e quindi mi fa piacere“.

Parlando di limiti, Nek spiega come siano state plurime le occasioni in cui si è trovato di fronte a richieste e proposte bizzarre se non indecenti: “Se c’è qualcuna che ha mai esagerato con le avances?

Sì, credo in diverse occasioni. Sia nel passato che nel presente – confessa Nek – È successo ma forse è anche giusto che sia così. Va bene, ci sta, fa parte del gioco. Sono comunque contento perché comunque riguarda me e non riguarda qualcun altro“.

*immagine in alto: Nek. Fonte/Instagram Nek (dimensioni modificate)