Barbara Palombelli a 'Belve'

Parole di fuoco nel corso dell’intervista di Barbara Palombelli ai microfoni di Francesca Fagnani, per la trasmissione Belve. La giornalista e conduttrice si è raccontata in un inedito ritratto, che ha dipinto anche un grande dolore. Ha rivelato di essere stata molestata ma di non aver denunciato. Avrebbe anche incontrato i suoi molestatori ma questi avrebbe finto indifferenza. Sul Nove, in onda il 14 giugno alle 22.45, la sconvolgente storia della moglie di Francesco Rutelli.

Barbara Palombelli molestata

Ho subito molestie ma non ho mai denunciato“. È con queste parole, secche e dirette, che Barbara Palombelli ha svelato il suo dramma del passato alla trasmissione Belve, di Francesca Fagnani. Poche settimane dopo aver rivelato al pubblico la tragedia personale della figlia adottiva Serena Rutelli, la conduttrice di Forum ha messo a nudo il suo vissuto.

La giornalista ha anche detto di aver incontrato gli autori delle molestie in un tempo successivo ai fatti, ma che questi avrebbero fatto finta di niente. È una declinazione della storia che nessuno immaginava, compreso un particolare episodio raccontato a cuore aperto.

Una sera che tornava a casa – ha ricordato la Fagnani – il suo accompagnatore aveva intenzioni decisamente diverse dalla sua. Lei non si è mai sentita di fare i nomi e di denunciare al tempo. Si pente di non aver denunciato?“.

La conduttrice non ha denunciato

Barbara Palombelli ha spiegato le sue ragioni: “No, non mi sono pentita. Mi piace che ci siano persone che denunciano, però andrebbero fatte non entro i sei mesi che dice la legge, ma entro un mese“.

Secondo la moglie di Rutelli il rischio è quello di una doppia “vittimizzazione” delle donne che denunciano: “Purtroppo ho visto che tutte le persone che hanno denunciato poi sono diventate doppiamente vittime, anche negli ambienti di lavoro. Quindi per carità, no“.