Trovato dell'acido sulla donna uccisa dall'ex marito (Immagine di repertorio)

Sono pochissime le notizie che filtrano in queste ore da Torvaianica, una frazione nel comune di Pomezia, nel Lazio. Di questa mattina la notizia che i Vigili del Fuoco si stanno interessando di due corpi, trovati carbonizzati all’interno di un’auto.

I cadaveri appartengono ad un uomo e a una donna

AGGIORNAMENTO delle 18.30 – Secondo quanto emerso nel pomeriggio, i due cadaveri carbonizzati – e ancora non identificati – apparterrebbero ad un uomo e a una donna. Novità anche sulla proprietaria dell’auto che sarebbe una terza donna, una 70enne di Pomezia.

La donna ha spiegato come la sua macchina fosse stata presa proprio la sera prima dalla figlia di cui non si hanno più notizie e che, a questo punto, potrebbe essere suo il cadavere dentro l’abitacolo.

Torvaianica: corpi trovati carbonizzati in un’auto

Sono davvero pochissime e scarne le notizie che riescono a filtrare in questo momento dal litorale romano e più precisamente dalla frazione di Torvaianica, in via San Pancrazio, dove questa mattina è avvenuta un’agghiacciante scoperta. Proprio questa mattina infatti sono stati rinvenuti a bordo di una macchina parcheggiata due corpi privi di vita con evidenti segni da combustione.

Una Ford in fiamme: l’allarme ai carabinieri

Due corpi che stando a quanto filtrato sin ora, potrebbero essere stati carbonizzati sebbene, la causa della morte, potrebbe essere antecedente ed estranea a quest’ultimo elemento.

L’auto in questione, una Ford, sarebbe stata vista questa mattina intorno alle 9 avvolta tra le fiamme, motivo che ha immediatamente scatenato il panico tra alcuni testimoni che hanno allertato subito i Vigili del Fuoco.

Ancora non identificati i corpi

La ricostruzione al momento è particolarmente lacunosa e non sarà facile impresa per gli inquirenti riuscire a capire cosa possa essere accaduto. Tutte le unità sono operative sul luogo e non sembrano essere ancora giunte notizie circa l’identità dei 2 cadaveri trovati carbonizzati. Al lavoro si trovano anche i carabinieri del nucleo investigativo di Roma.