vasco rossi

Come afferma in una nota canzone: “Io sono ancora qua… eh già!”. Nonostante abbia alle spalle una carriera pluridecennale, Vasco Rossi continua ad essere un punto di riferimento per moltissimi fan e amanti della musica. Lo scorso 9 giugno, in un incontro organizzato da ViviMilano in sala Buzzati presso la Fondazione Corriere della Sera, la rockstar emiliana è tornata a far parlare di sé; intervistato dal giornalista Andrea Laffranchi, il “Blasco ha avuto modo di partecipare a un incontro a tu per tu con alcuni fan.

Una vita fuori dagli schemi

Vasco Rossi si è raccontato senza freni: ha ripercorso la sua carriera, ha parlato degli impegni futuri ma soprattutto si è lasciato andare a racconti sulla sua vita privata, dall’adolescenza ai periodi più bui della sua vita. “Da giovane a Zocca ero considerato uno diverso, ho sofferto molto e non ho mai smesso di sentirmi un escluso”. Alla bellezza di 67 anni, Vasco non rinuncia a rivendicare la sua diversità, continua a giudicarsi anticonformista e aggiunge: “Sono unico in tutti i sensi, anche negativo […] e tornassi indietro rifarei tutto, stessi errori, stesse passioni e stesse delusioni”.

Vasco Rossi videointervista con Laffranchi
Vasco Rossi intervistato da Andrea Laffranchi. Fermoimmagine Corriere TV

Durante l’intervista ne approfitta per dire la sua sul periodo storico che stiamo vivendo: “Vedo disperazione in giro, paure risvegliate da politici con pochi scrupoli che offrono una narrazione distorta della realtà”. Immancabile, poi, il riferimento ai suoi idoli Francesco De Gregori e, soprattutto, Fabrizio De André. Parlando di quest’ultimo ricorda: “Mi ha sempre trattato come un suo pari, una volta stavo per inginocchiarmi e lui mi ha detto: Che c***o fai?’”

Nel frattempo il tour continua

In questi giorni il cantante è impegnato con il suo Vasco Non Stop Live 019, un tour che vede ben sei concerti consecutivi a San Siro. Si tratta di un record assoluto visto che mai nessuno era riuscito ad organizzare sei date di fila nello stadio di Milano. “Le sfide sono sempre le cose mi piacciono di più, mi sono preparato un anno e ho combattuto contro tutto”.

I meno fortunati che non hanno la possibilità di partecipare ai live potranno seguire in tv Siamo Solo Noi, un docuconcerto ricco di interviste e contenuti dal backstage. L’appuntamento è per lunedì 17 giugno in prima serata su Canale 5.