volante carabinieri

C’è già stato un arresto per la morte di Emanuele Anzini, un appuntato del Nucleo radiomobile di Zogno di 41 anni che la scorsa notte è stato travolto ed ucciso mentre stava effettuando dei controlli lungo via Padre Albisetti, a Terno d’Isola, Bergamo. Ad ucciderlo l’impatto con l’auto di un cuoco di 34 anni originario di Sotto il Monte, già noto agli agenti e al quale era già stata ritirata la patente circa un anno fa per guida in stato di ebrezza.

Bergamo, carabinieri ucciso al posto di blocco

L’uomo che lo ha investito, un 34enne probabilmente in stato di ebrezza, era già noto ai carabinieri: proprio poco più di anno fa, il 34enne era stato fermato ed era stato disposto, contro di lui, il ritiro della patente sempre per guida sotto gli effetti dell’alcool.

Sospesa la patente, al 34enne era stata imputata l’omissione di soccorso nonché la guida in stato di ebrezza e questa notte, la sua ubriachezza ha mietuto una vittima.

Travolto e ucciso da un 34enne probabilmente in stato di ebrezza

Erano circa le 3 di questa notte quando il 34enne che stava attraversando, probabilmente in stato di ebrezza, la strada provinciale Padre Albisetti, a Terno d’Isola nel Bergamasco, ha travolto e trascinato per più di 50 metri il corpo di Emanuele Anzini, un carabiniere di 41 anni che stava effettuando controlli sugli automobilisti.

Il 34enne, probabilmente davanti all’alt del carabiniere al posto di blocco, lo ha travolto con l’auto e trascinato via. L’impatto con l’auto ha ucciso sul colpo l’appuntato del Nucleo radiomobile di Zogno, un 41enne originario di Sulmona e padre di una piccola bimba che tuttora viva in Abruzzo.