corsia ospedale con medico che cammina

Arriva da Alessandria, in Piemonte, la notizia che riguarda il decesso di una donna di 41 anni alla 35esima settimana di gravidanza. La donna si sarebbe recata lunedì al pronto soccorso lamentando, come riporta Il Quotidiano Piemontese, alcuni dolori e malesseri. Dopo la visita la donna è stata dimessa ma il giorno seguente, nuovamente in ospedale e ricoverata d’urgenza, la donna è morta insieme alla bambina che portava in grembo.

Le dimissioni dopo la visita al pronto soccorso

Sono pochissime le notizie che filtrano dall’Ospedale di Alessandria circa quanto accaduto ad una donna di 41 anni, Ingrid Vazzola, deceduta martedì dopo essere stata ricoverata d’urgenza.

La donna, già madre di un bambino di 3 anni e insegnante in un liceo sito a Nizza Monferrato, si sarebbe recata al pronto soccorso di Alessandria lunedì pomeriggio. Non viene reso noto dall’Azienda Ospadaliera quali fossero i sintomi accusati dalla donna, all’ottavo mese di gravidanza.

Ricoverata d’urgenza, muore il giorno dopo

Come si legge nel comunicato dell’Azienda Ospedaliera: “Il 17/06 la donna si era recata in Pronto Soccorso, dopo un periodo di osservazione e monitoraggio, le sue condizioni e quelle del bambino risultavano stabili“.

Condizioni che hanno comportato dopo tutti i controlli del caso, le dimissioni della 41enne.

Il giorno seguente però, la 41enne è stata ricoverata d’urgenza. “La donna – sempre come si legge nella nota dell’ospedale – È stata ricoverata in urgenza dove è stato fatto tutto il possibile per salvarla“.

Per la 41enne e la piccola bambina che portava in grembo che sarebbe dovuta nascere a luglio, non c’è stato nulla da fare. Per cause che non sono state diffuse, la donna e la bimba sono morte. Sempre nella nota medica, il cordoglio dell’Azienda che si unisce al dolore della famiglia. In corso gli accertamenti per capire cosa sia accaduto alla 41enne, sui quali sembrano essersi già mobilitati i magistrati.