spedali civili di brescia

Come hanno riportato ieri le agenzie di stampa, un bambino di 1 anno è stato ricoverato agli Spedali Civili di Brescia perché si trovava in gravi condizioni. A causare lo stato di malessere nel bambino era la cocaina, ingerita accidentalmente mentre si trovava al parco, come sembra abbiano riferito i suoi genitori agli inquirenti. Adesso, un comunicato dell’ospedale informa sulle sue condizioni di salute. Le indagini sull’accaduto però non si fermano e la Procura per i minorenni ha aperto un fascicolo d’inchiesta.

Le condizioni del bambino di 1 anno

Come riporta il comunicato stampa degli Spedali Civili di Brescia, le condizioni di salute del bambino di 1 anno arrivato ieri nel nosocomio in gravi condizioni dopo aver ingerito della cocaina sarebbero migliorate.

In particolare, si legge: “Ieri sera ha mangiato da solo e, dal punto di vista clinico, le motivazioni che hanno portato al ricovero sono in via di risoluzione“. Dunque, il piccolo sarebbe in fase di ripresa e fuori pericolo di vita.

Aperta un’inchiesta

Come riporta il comunicato stampa degli Spedali Civili di Brescia, la Procura per i minorenni ha aperto un fascicolo di inchiesta sul caso per appurare in quali circostanze il bambino sia venuto a contatto con la cocaina.

Si può ipotizzare che, forse, ci sia anche la necessità di confermare la versione dell’accaduto riferita dai genitori. Ieri, infatti, i genitori del bambino pare abbiano raccontato agli inquirenti che il figlio di un anno avrebbe trovato al parco, mentre giocava, una bustina di cocaina e che poi l’avrebbe ingerita. I genitori avrebbero quindi portato il bambino all’ospedale di Piacenza, ma il piccolo da qui sarebbe poi stato trasferito agli Spedali Civili di Brescia, dove è stato ricoverato in gravi condizioni. The Social Post ha contattato la Procura di Brescia e quella di Piacenza per avere maggiori e più precise informazioni sull’accaduto, ma, in entrambi i casi, è stato scelto di non confermare alcuna informazione.