Erika Pierno

Erika Pierno è scomparsa nel 1993 a Torino, all’età di 21 anni. Oggi ne avrebbe 47 e sua madre, Pina Matafù, non si è mai arresa al limbo di segreti che sembra averla inghiottita, protagonista di un giallo irrisolto tra i più enigmatici delle cronache. Cosa si cela dietro la sua sparizione? Alcune foto osé potrebbero costituire un tassello importante nella ricostruzione degli ultimi spostamenti della ragazza.

Il giallo di Erika Pierno

Erika Pierno aveva 21 anni quando, nel 1993, il suo nome è entrato a pieno titolo tra i casi di scomparsa più oscuri delle cronache. Viveva a Torino ed è lì che le sue tracce si sono perse, dopo una serie di vicissitudini personali che l’avrebbero portata su una cattiva strada.

Si era innamorata di un giovane che aveva problemi di tossicodipendenza, voleva aiutarlo a salvarsi ma è finita lei stessa nel vortice della droga. Da quell’estate di 26 anni fa, quando una nebbia fitta di verità non dette l’ha inghiottita, non si sa più nulla.

Sua madre, Pina Matafù, non ha mai smesso di fare appelli e Chi l’ha visto? ha tratta il caso, in cui sembrano aver assunto contorni sempre più importanti alcuni scatti dell’epoca.

Oggi Erika avrebbe 47 anni, la famiglia si è sempre rifiutata di dichiararne la morte presunta e continua a cercarla senza sosta.

La verità è davvero nelle foto per cui ha posato?

La svolta è nelle foto?

Dopo anni di domande senza risposta, qualcosa sembra muoversi in una direzione precisa dopo l’intervento della trasmissione di Federica Sciarelli. La madre di Erika ha conservato tutto di lei, compresa quella che chiama “la valigetta di Erika”. È una borsa in pelle in cui sono contenuti alcuni ricordi, tra fotografie e un’agenda dell’epoca in cui sono annotati pensieri e disegni della ragazza.

Erika Pierno amava dipingere, aveva frequentato l’Istituto d’arte ma si era poi allontanata dai suoi sogni per imboccare una strada costellata di pericoli e incertezze.

Tra quel che resta della giovane bionda e bellissima di allora, davanti alle telecamere di Chi l’ha visto?, è spuntato un appunto datato 11 dicembre 1993: “Foto in via della Duchessa“.

Il riferimento sembra essere a quella serie di scatti senza veli che la giovane aveva fatto prima di sparire nel nulla. Finora non si conosceva il contesto di quel servizio fotografico dai tratti marcatamente amatoriali, ma quel promemoria sembra portare dritto a un appartamento di Torino in cui Erika Pierno potrebbe essere stata.

Di chi è la casa con quelle vetrate in stile liberty che si intravedono sullo sfondo? Il proprietario dell’immobile ha incontrato realmente la ragazza oppure c’era una terza persona con lei? L’interrogativo al momento non è stato risolto, ma il cold case sembra aver preso una piega che anticipa la svolta.

*immagine in alto: fonte/Facebook Chi l’ha visto?, dimensioni modificate