Vai al contenuto

Francesco e Roby Facchinetti: le “simpatiche sfighe” di una coppia vincente

Pubblicato: 02/07/2019 20:45

Francesco e Roby Facchinetti accoppiata vincente: figlio e padre uniti da un profondo amore e da una invidiabile complicità. La loro è una formula divertente, incorniciata da qualche evento un tantino ‘sfortunato’ che ha trasformato decine di viaggi in vere e proprie occasioni di risata e bei ricordi. Alcuni di questi aneddoti sono stati raccontati dal figlio del mitico membro dei Pooh ai microfoni del Giornale, in un’intervista che ha il sapore della rivelazione.

I Facchinetti “come cartoni animati”

Non ci pensa due volte Francesco Facchinetti, sotto il fuoco di domande nella sua intervista ai microfoni del Giornale: il suo rapporto con papà Roby è degno dei migliori “cartoni animati“.

Il motivo? Secondo il figlio del volto storico dei Pooh, entrambi sarebbero come “calamite” per “sfighe simpatiche, capaci di vivere esperienze al limite del possibile (al punto da tradurre ogni uscita a due in un vero e proprio ‘evento’ memorabile).

Alcuni aneddoti di padre e figlio

Francesco Facchinetti ha una naturale inclinazione per la scoperta di nuovi orizzonti, e in tutti questi anni ha vissuto tante esperienze in giro per il mondo.

Indimenticabile il suo ‘diario di bordo’ intitolato 50 modi per far fuori papà, resoconto del suo viaggio in Lapponia con il padre, Roby Facchinetti. Il pubblico ha conosciuto il vero volto del loro rapporto, fatto di risate e di momenti di introspezione.

Ci sono episodi che hanno reso straordinarie le sue uscite con il musicista dei Pooh, e Francesco Facchinetti li ha snocciolati nel corso della sua intervista.

Possiamo perdere l’aereo davanti al check in, perché ci perdiamo nei nostri discorsi, possiamo sbagliare hotel, rimanere senza benzina in macchina. Insomma io e lui insieme siamo una calamita per le sfighe simpatiche“, ha rivelato al Giornale.

E di ‘tragedie alla Fantozzi‘ ce ne sarebbero parecchie, a giudicare dalle altre vicende richiamate dal suo racconto. Si tratterebbe di una sorta di ‘eredità di famiglia’ che rende la vita più leggera: dai voli presi per sbaglio del figlio all’occhio incollato del padre, ci sarebbe un romanzo da scrivere (e sarebbe tutto da ridere).

*immagine in alto: fonte/Instagram Roby Facchinetti, dimensioni modificate

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 03/07/2019 09:46