uomo con l'ombrello

Importanti novità sul fronte delle previsioni meteo per la seconda settimana di luglio, quando un vortice polare spazzerà via il caldo torrido in alcune regioni italiane. Il primo sensibile cambiamento si registrerà dal prossimo martedì, con fenomeni particolarmente intensi. Freddo, rovesci a carattere temporalesco e addirittura grandine e nevicate. L’altra cattiva notizia? Il vento.

Previsioni dal 9 luglio

Secondo le ultime previsioni pubblicate da IlMeteo.it, la seconda settimana di luglio rivela pessime sorprese per alcune regioni d’Italia. Il drastico cambiamento si farà sentire a partire dalle prime ore di martedì 9, quando intensi rovesci si accompagneranno a un vortice polare.

L’instabilità si caratterizzerà con un sensibile peggioramento al Centro Nord, con grandinate e nevicate sulle zone di montagna. A corredo di una situazione che non promette nulla di buono ci sarà anche il vento, che soffierà prepotente decretando un repentino arresto del caldo torrido dei giorni precedenti.

Fenomeni di forte intensità

Sono previsti fenomeni di forte intensità che andranno a insinuarsi anche nella giornata di mercoledì 10 luglio. Una due giorni decisamente incerta, quindi, almeno su tutta l’area settentrionale della Penisola.

I temporali potrebbero essere particolarmente violenti tra Piemonte, Lombardia, Veneto ed Emilia Romagna, dove il grado di instabilità mostrerà gran parte della sua insistenza.

Per quanto riguarda il Centro Sud e le Isole maggiori, invece, la situazione appare meno incisiva ma comunque orientata al progressivo calo delle temperature. Le raffiche di Maestrale potrebbero raggiungere i 100 km/h. La neve interesserà maggiormente le Alpi, e potrebbe essere abbondante a quote tra i 2.000 e i 2.400 metri.

Il maltempo dovrebbe estendersi gradualmente fino a ridurre notevolmente l’influsso dell’anticiclone africano, che andrà a estinguersi per via dell’intervento di correnti più fresche di matrice nordatlantica.

Vacanze rovinate? Non è detta l’ultima parola, perché questa estate riserverà altre parentesi di caldo intenso e decisamente più stabili su tutta Italia.