Cronaca

Roma, la presidente Ama filma i rifiuti ma Hugh Grant le strappa il cellulare

Hugh Grant, come ogni star di Hollywood, vive con l'incubo dei paparazzi: causa questa di un fraintendimento che lo ha spinto a strappare via dalle mani il cellulare dalla presidente Ama intenta a fare il suo lavoro
primo piano hugh grant

Non capita a tutti, ma a qualcuno capita. Una situazione davvero bizzarra quella in cui si è ritrovata Luisa Melara, neo eletta da poco meno di 20 giorni presidente di Ama S.P.A, azienda capitolina per la gestione dei rifiuti. Proprio mentre stava regolarmente svolgendo il suo lavoro per le strade romane, la Melara ha dovuto fare i conti con l’ingiustificata ira di Hugh Grant.

Fotografando i rifiuti di Roma e poi, all’improvviso, Hugh Grant

Singolare e quanto mai stravagante quanto accaduto a Luisa Melara, presidente dell’Ama.

La Melara si trovava precisamente in via Bocca di Leone, in pieno centro e a pochissimi passi da Piazza di Spagna. La presidente Ama, oltretutto, si trovava proprio al lavoro in sopralluogo, intenta a documentare con un video-filmato quanto stava accadendo fuori da un mini-market. Una mera catasta di rifiuti di vario genere che il titolare stava abbandonando per la strada.

L’ira di Grant

Mentre la Melara, col cellulare in mano, riprendeva il titolare del mini-market colto sul fatto, all’improvviso ha però dovuto fare i conti con l’attore di fama internazionale, Hugh Grant.

Incredibile ma vero, l’attore stava proprio passeggiando per la via romana, in pieno mood vacanziero insieme alla moglie quando ha scorto la Melara, per lui una persona comune tra le tante ma armata di cellulare.

Credendo infatti che la Melara impugnasse il cellulare nel tentativo di fotografare e riprendere l’attore e consorte, Hugh Grant si è animato e scaldato moltissimo, tanto da rivolgere i suoi passi verso la donna strappandole dalle mani il cellulare. Un fraintendimento fatale: solo di fronte alla spiegazione della Melara Hugh Grant ha inteso di essere stato vittima di un grande misunderstanding, chiedendo immediatamente scusa alla Melara.

Data la situazione, la presidente Ama ha tuttavia provato a strappare a sua volta un selfie all’attore che nonostante la figuraccia, ha declinato l’invito.

Un incontro fortuito e disordinato in pieno stile Notthing Hill, che tuttavia non ha interrotto il lavoro della Melara che, superato il fraintendimento con Hugh Grant, si è recata all’interno del mini-market per chiedere spiegazioni al titolare che si è giustificando puntando il dito contro, a sua detta, una scarsa frequenza dei prelievi il che ha fatto partire, avviata dalla Melara, un’indagine interna.

Potrebbe interessarti