Vai al contenuto

Processo Expo 2015, arrivata la condanna per Beppe Sala

Pubblicato: 05/07/2019 13:28

Il Tribunale di Milano ha appena emesso la sentenza nei confronti di Giuseppe Sala, il sindaco di Milano. L’odierno verdetto riguarda il processo sull’appalto per la Piastra dei servizi dell’Esposizione universale del 2015.

Processo Expo: condannato Sala

Secondo quanto filtrato in questi ultimi momenti dal Tribunale di Milano, Beppe Sala è stato condannato a 6 mesi di reclusione per il processo “Expo 2015”, convertiti in pena pecuniaria di 45mila euro. Una pena ridotta se si prende in considerazione quanto richiesto, precedentemente, dalla Procura Generale che auspicava 13 mesi di carcere per il sindaco di Milano per i reati di falso ideologico e materiale.

Assolti tutti gli altri imputati: Antonio Rognoni, ex direttore generale di Infrastrutture Lombarde accusato di turbativa d’asta sulla gara d’appalto; Angelo Paris, ex manager di Expo accusato di tentato abuso di ufficio e ultimo Piergiorgio Baita, ex presidente della Mantovani, accusato del reato di tentato abuso di ufficio.

Le prime parole di Sala

Voglio garantire i milanesi, il mio lavoro di sindaco prosegue“, ha detto Giuseppe Sala, uscendo dal tribunale. “Sono una persona forte“, e ancora: “mi vien da pensare che sono una persona resistente e attingerò a queste risorse per riuscire ad andare avanti“. “Una sentenza del genere dopo 7 anni credo che allontanerò tanta gente perbene dalla gestione della cosa pubblica, oggi qui si è processato il lavoro e io di lavoro ne ho fatto tanto“, ha concluso, come riporta TgCom24.

Continua a leggere su TheSocialPost.it

Ultimo Aggiornamento: 05/07/2019 14:14