Pioggia

La settimana del 15 luglio comincia male, soprattutto nel Nord Italia. Un vortice ciclonico di bassa pressione è calato dal Nord Europa e in questa giornata di lunedì ha portato intense manifestazioni di maltempo nell’Italia settentrionale. Martedì anche il Sud Italia ne sarà interessato. Nella seconda metà della settimana, il tempo migliorerà ovunque, ma sparsi episodi di piogge e rannuvolamenti continueranno a verificarsi fino al weekend.

Un inizio burrascoso: lunedì e martedì pioggia

Il Nord Italia si è svegliato il 15 luglio investito dalla pioggia, una pioggia martellante e fitta. Le regioni maggiormente interessate dal maltempo sono la Valle d’Aosta, il Piemonte, la Liguria, la Lombardia e l’Emilia-Romagna.

Anche il Trentino Alto-Adige, il Veneto e la Sardegna assisteranno a qualche rovescio in giornata. Nelle regioni del Centro Italia il clima è instabile in Toscana, con temporali intermittenti, nel Lazio e in Umbria. Al Sud la giornata è cominciata bene, ma non tarderà a peggiorare: il maltempo comincerà nel pomeriggio e proseguirà durante tutta la giornata di martedì 16 luglio. Martedì l’ondata di bassa pressione si sposterà dal Nord (che vedrà invece un miglioramento) e investirà tutto il Sud Italia, compresa la Sicilia. Le temperature calano a vista d’occhio: lunedì al Nord, con valori anche sotto i 20°C; martedì al Sud, con massime non oltre i 24/26°C.

Mercoledì tempo stabile, giovedì lieve peggioramento

Mercoledì 17 luglio in tutta Italia prevarrà il bel tempo. Rannuvolamenti sparsi potranno verificarsi in Pianura Padana, in Liguria e sulle Alpi. Sui rilievi della Calabria sono previste leggere piogge. Nella giornata di giovedì 18 luglio al Nord si assisterà nuovamente ad un lieve peggioramento, con piogge e temporali sparsi durante il pomeriggio in Lombardia, Emilia-Romagna e sulle Alpi. La sera migliorerà. Il Centro e il Sud saranno meno coinvolti: solo qualche sporadico episodio piovoso interesserà la Toscana e l’Appenino meridionale.

Weekend in ripresa grazie all’anticiclone africano

Da venerdì 19 luglio le temperature riprenderanno a salire, ma il caldo non sarà eccessivo nemmeno nel weekend.

Qualche lieve rovescio interesserà le zone montuose di Alpi, Prealpi e Appennini. Un anticiclone africano proteggerà dal maltempo soprattutto l’Italia centrale e meridionale, garantendo ovunque un clima soleggiato e mite. Anche il Nord assisterà al medesimo miglioramento e al rialzo delle temperature, con il rischio tuttavia di una leggera variabilità (soprattutto sulle Alpi lombarde e in Trentino Alto-Adige) dovuta al passaggio di correnti atlantiche.