cielo nuvoloso

Il caldo intenso di questi giorni continuerà fino all’inizio di questo fine settimana con una situazione completamente diversa nei giorni a seguire. Infatti, le previsioni annunciano un cambiamento radicale durante il weekend e, in alcune parti della penisola, sono in arrivo anche copiose grandinate.

Si prospetta una settimana problematica dal punto di vista climatico: da una parte per l’eccessivo calore di questi giorni, torneremo a toccare le punte di 40 gradi su gran parte della penisola senza distinzione tra nord e sud; dall’altra per temporali e grandinate. Vediamo nel dettaglio i dati sulle previsioni che ci interesseranno nei prossimi giorni.

Un caldo nocivo anche per la salute, 13 bollini sulla penisola

Il caldo da record dei prossimi giorni è causato dall’anticiclone Africano che ci accompagnerà fino a venerdì.

Le regioni che saranno maggiormente interessate dal caldo sono Piemonte, Lombardia, Alto Adige, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, Umbria e Lazio; sembra, quindi, che il sud sarà imperversato un caldo meno intenso. Il caldo sarà nocivo anche per la nostra salute, infatti, il Ministero della Salute ha assegnato 5 bollini rossi alla giornata di oggi (Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia e Torino) e 13 per giovedì (Bolzano, Brescia, Firenze, Perugia, Torino, Bologna, Frosinone, Genova, Pescara, Rieti, Roma, Trieste, Verona).

Un Burian 2 per il fine settimana

Sono sempre di più le previsioni sull’esodo estivo bagnato.

Ci prepariamo ad assistere, infatti, a un weekend burrascoso e con violente grandinate che potrebbero causare diversi danni. Le previsioni annunciano l’arrivo del Burian 2 già da venerdì. 

La situazione dovrebbe coinvolgere da venerdì 26 luglio le regioni alpine e prealpine e, poi, sabato le regioni della pianura padana. Domenica, invece, vedremo anche scendere il temporale lungo l’Appennino. Sabato 26 luglio è segnalato come il più critico per violenza dei temporali. Buone notizie solo per il Sud che sembra sarà risparmiato dalla furia e caos dei temporali.