Luisa Corna a Io e Te

Dopo l’intervista rilasciata agli inizi di giugno, Luisa Corna è tornata a parlare in tv. Lo ha fatto in una lunga intervista nella quale ha affrontato diversi argomenti. Il filo conduttore che l’ha guidata dall’inizio alla fine è stata la sua grande passione: la musica.

L’intervista a Luisa Corna

Luisa Corna ospite di Pierluigi Diaco a Io e Te su Rai 1, si è aperta, nonostante il suo carattere riservato e ha piacevolmente chiacchierato con il presentatore. Diaco per metterla a suo agio ha aperto l’intervista con la domanda: “Come convivi con una quantità di complimenti che, da quando sei piccola, ruotano tutti intorno, non solo al tuo talento, ma soprattutto alla tua fisicità?

“.
Lei raggiante ha risposto: “Fanno piacere, Quando ero un po’ più piccola che cercavo di impormi a livello artistico, poi arrivava sempre la fisicità e la vivevo sempre come un piccolo ostacolo“. Adesso, invece: “Oggi, se mi fanno i complimenti mi fa molto piacere, perché a 50 anni se ti fanno ancora i complimenti è una cosa gratificante“.

La maldicenza che l’ha allontanata dalla tv

Per molti, compresi alcuni dei suoi fan, Luisa Corna si è allontanata dal mondo della tv a causa di una maldicenza messa in giro più di 10 anni fa.


A tal proposito Diaco le ha posto una domanda su come la cantante stia oggi, dopo tanti anni, facendo un preambolo: “Luisa Corna è stata destinataria, circa una decina di anni fa, di una maldicenza tremenda, terribile, infame che non voglio neanche citare in questa occasione, che le ha creato non pochi problemi nel mondo del lavoro“. Ha poi aggiunto: “Certe cose oltre a fare male al cuore rovinano la carriera delle persone“.

Infine le ha chiesto se quel periodo è passato. La donna che è sempre stata forte, non ha mai abbassato la testa e con orgoglio è sempre andata avanti, ha risposto: “Si assolutamente. Ma mi ha ferito perché quando le cose non sono vere è come combattere contro i fantasmi. La maldicenza è una delle cose, secondo me, peggiori perché non hai modo di poterla combattere“.

L’amore per la musica

Il resto dell’intervista è trascorsa all’insegna dei sorrisi della Corna e della conversazione sulle sue doti canore e recitative.

Teatro, musica, cinema, televisione, hai fatto tantissime cose. Delle espressioni con cui ti sei manifestata negli anni qual è quella che senti più affine a te?“, le ha chiesto il conduttore. E senza nemmeno pensarci ha risposto: “Sicuramente la musica. Ho iniziato da bambina, ho sempre avuto questa passione immensa per la musica, a 16-17 anni è diventato il mio lavoro. E successivamente, dopo i 30 sono approdata alla televisione“. “Non me lo sarei mai aspettato di arrivare alla conduzione, avevo studiato teatro e musica perché era quello che volevo fare.

È stato bellissimo potermi sperimentare“, ha concluso la bella presentatrice.
E, a proposito del suo allontanamento dalla tv ha anche affermato di averlo fatto a favore della musica: “A un certo punto la musica, quando hai una passione così forte non si ferma. Quindi ho fatto un passo indietro rispetto alla televisione, per portare avanti quella che è la mia principale passione“.

Ha parlato del suo personaggio nella fiction del 2008 Ho sposato uno sbirro: “Fare quel personaggio mi ha divertito tantissimo, mi piace recitare“, però: “La conduzione, la recitazione, sono dei lavori piacevoli. La musica è un piacere, non è un lavoro“.

Alla domanda su chi le abbia tramandato l’amore per la musica, se la madre o il padre, la cantante ha risposto: “Amano tutti e due la musica, mio papà amava, ma non so. Anche mia sorella Sara canta, e insegna all’accademia“. E ha concluso: “Quindi tutt’e due abbiamo iniziato a cantare sin da piccole, non so come mai“.

Infine, si è esibita in una performance canora eccellente interpretando Caruso di Lucio Dalla e ha confessato un suo grande sogno: tornare sul palco di Sanremo. Per il Festival ha già pronta una canzone da presentare.

Immagine in evidenza: Luisa Corna ospite della trasmissione condotta da Pierluigi Diaco Io e Te su Rai1. Fonte: Rai Play