saoirse kennedy

Un’altra terribile morte inaspettata per la famiglia Kennedy. È infatti morta Saoirse Kennedy Jill, nipote di Robert F. Kennedy, è stata trovata morta per presunta overdose nella casa in cui abita la sua famiglia, nel Massachusetts.

Non ci sono ancora molti elementi riguardanti la dinamica dei fatti  ma si sa che la ragazza, 22 anni, è stata soccorsa dai medici nel pomeriggio di giovedì. A raccontare la vicenda è il New York Times.

Soffriva di depressione

Saoirse Kennedy Hill, a quanto pare, si sarebbe sentita male nella giornata di giovedì: quando è stata soccorsa sono stati fatti dei tentativi di rianimarla ma senza nessun risultato.

La ragazza, da adolescente, aveva raccontato di aver sofferto di depressione. La sua famiglia ha fatto un annuncio pubblico per parlare della sua morte: “I nostri cuori sono sconvolti dalla perdita della nostra amata Saoirse. La sua vita era piena di speranza, promessa e amore”.

La morte di Saoirse è solo l’ultima delle morti in giovane età che hanno afflitto la famiglia Kennedy. Nonostante infatti sia stata una famiglia che ha vissuto enormi fortune sia dal punto economico sia da quello della realizzazione personale (impossibile ignorare il ruolo che i Kennedy hanno avuto e tuttora hanno nella politica americana), non sono mancati i momenti di disperazione.

Una famiglia maledetta

Se l’omicidio di J.F.K. a Dallas è stato forse il caso più eclatante e scioccante per la famiglia, è pur vero che dopo quella di John la famiglia dovette superare la morte di Bob Kennedy, nel 1968. Ancora più straziante, però, fu la perdita di John John Kennedy, figlio del mancato presidente, deceduto insieme alla moglie Carolyne, mentre i due andavano in aereo a Martha’s Vineyard.

Nella storia dei Kennedy ci furono altre perdite improvvise e laceranti, ma sono sicuramente queste le 3 morti che hanno segnato la storia americana nel profondo.