mario cerciello rega

La morte di Mario Cerciello Rega ha fatto il giro del pianeta, letteralmente. C’è un luogo, in America, in cui l’uccisione del vice brigadiere morto tra il 25 e il 26 luglio scorsi ha scosso molti cuori ed è Fullerton, nella zona di Los Angeles. La polizia del polo universitario della Fullerton università ha infatti pubblicato un post per onorare il carabiniere, e sono molti coloro che hanno ringraziato dall’Italia per un gesto così nobile.

Ricordato con onore

Il viso di Mario Cerciello Rega impera, fissato in alto, sulla pagina Facebook del CSU Fullerton Police Department: sotto la foto, una frase: “La scorsa settimana, il vice brigadiere Mario Cerciello Rega è stato assassinato da due teenager americani.

Cerciello era appena tornato da un permesso per la sua luna di miele”. Sopra il post, un ricordo di quanto è accaduto: “La settimana scorsa il vice brigadiere Mario Cerciello Rega è stato ucciso da due adolescenti americani. Le nostre più sentite condoglianze vanno alla sua famiglia, ai suoi amici ed ai suoi colleghi in Italia“.

Tanti i commenti di ringraziamento

Sono in molti gli italiani che sono accorsi sotto la foto a commentare con parole di ringraziamento: i poliziotti di Fullerton si sono immediatamente prodigati a rispondere a tutti coloro che commentavano.

la pagina Facebook dei Carabinieri ha voluto omaggiare le parole dei poliziotti americani, scrivendo in un post: “Cari colleghi, grazie mille per aver onorato Mario con il vostro tributo pieno di significato. Lo apprezziamo moltissimo”.

C’è un legame tra il capo della stazione di Fullerton, Raymund Aguirre, ed i carabinieri romani. Aguirre aveva infatti conosciuto l’ex membro dell’Alto Commissariato Anti Mafia, Marco Strano, e tra i due si era creato un rapporto di sintonia.