biagio antonacci e laura pausini

Lui ancora fatica a capire cosa siano i quick change, lei brama di trovarsi a mezzanotte, “pigiamata” e nel letto, magari con un libro in mano. Loro sono Biagio Antonacci e Laura Pausini che, intervistati da Il Corriere della Sera, sfatano ogni ipotesi sul futuro che al momento, dopo un presente trascorso insieme sul palco, li vuole divisi.

Sul palco in due, fuori dal palco divisi

Non ci sarà un bis, né un progetto in comune, né un altro tour da “coppia musicale”: Biagio Antonacci e Laura Pausini tornano a casa reduci da fatica e successo e per un tempo incerto, si dicono addio.

Dopo gli 11 concerti insieme, il “duo” italiano ritorna un “doppio singolo”. “Io vado via e Biagio resta da solo…“, chiosa ironica a Il Corriere della Sera Laura Pausini, alla quale risponde tono su tono Antonacci: “Sì, solo sul palco, faccio un auto-duetto, poi arriva l’ambulanza e mi porta via“.

Eravamo come Sandra e Raimondo

La musica, l’amicizia, la stima reciproca li ha portati sui palchi italiani così come, le proprie abitudini le dividono. “Dietro le quinte eravamo come Sandra e Raimondo… Sono abituata a suonare all’estero e sin dalle prime riunioni ho utilizzato termini come quick change – racconta Laura Pausini – per i cambi d’abito o props per gli oggetti di scena… Biagio annuiva… Solo a poche settimane dal debutto ha chiesto ‘ma cosa sono il quick change e i props’?”.

Le loro voci hanno trovato l’armonia, le loro esperienze pregresse, un compromesso! E per quanto stellare il successo riscosso, è arrivato il momento di rincasare separati, ognuno ai propri progetti o, come per Laura Pausini, ad alcun progetto!

Mentre Biagio Antonacci fa sapere di avere già pronto un album tutto suo, Laura Pausini non nega di volersi concedere una pausa dal palcoscenico, una vita momentaneamente ritirata in cui le è concesso dedicarsi alla semplicità delle azioni quotidiane.

*immagine in alto: Biagio Antonacci e Laura Pausini. Fonte/Instagram Laura Pausini (dimensioni modificate)