Sentenza shock and Ancona: assolti dall'accusa di stupro per l'aspetto fisico della vittima

Da 13 anni veniva picchiata da un uomo violento e incontrollabile, che la teneva sotto scacco dal punto di vista fisico e psicologico. La donna, dopo anni di soprusi, ha avuto il coraggio di denunciare le sevizie che aveva subito. L’uomo è al momento accusato di maltrattamenti e lesioni aggravate.

L’incubo iniziato subito dopo il matrimonio

La coppia viveva a San Nicola La Strada, dove si erano trasferiti 13 anni fa, quando si era sposati. I maltrattamenti erano cominciati subito: quando erano nati i figli, gli abusi e le violenze erano continuati. Non si erano d’altronde fermati neanche quando la donna era incinta.

Nel giugno 2019 lei aveva trovato la forza di reagire: lo aveva denunciato ed aveva raccontato alle forze dell’ordine di tutte le violenze che aveva subito. Addirittura, una volta era stata quasi investita dl marito, che aveva cercato di travolgerla con l’auto. Nei confronti dell’uomo è stato deciso di procedere con una misura cautelare: l’uomo sarebbe infatti risultato impossibile da gestire per via dei suoi impulsi violenti.

Come trovare aiuto in caso di violenza

Essere vittime di violenza domestica può significare, molte volte, non riuscire a trovare una via d’uscita. Per questo motivo il dipartimento per le Pari Opportunità ha promosso un servizio di auto per casi di violenza e stalking attivo 24 ore su 24 e al quale ci si può rivolgere per poter essere aiutati da ogni punto di vista. Il numero è il 1522 ed è accessibile sull’intero territorio nazionale. Leggiamo sul sito di Telefono Rosa che “le operatrici telefoniche dedicate al servizio forniscono una prima risposta ai bisogni delle vittime di violenza di genere e stalking”.